Mercoledì, 25 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Seat Leon e-Hybrid, vademecum per ogni tragitto

Seat Leon e-Hybrid, vademecum per ogni tragitto

Mobilità sostenibile e utilizzi differenti dell'auto. In Seat si sono posti l'interrogativo di come utilizzare al meglio un veicolo ibrido e hanno stilato un vademecum per il miglior uso possibile della nuova Leon e-HYBRID, a cominciare dai tragitti quotidiani fino a 60 km. Di default, le vetture ibride si attivano in modalità elettrica e-mode, mantenendola fino al termine della batteria. A questo punto, senza che il conducente debba selezionare alcuna opzione di guida, viene attivato il motore a combustione. Questo stesso passaggio viene effettuato nel caso si necessiti maggiore potenza, o al superamento di una determinata velocità. "Nel caso di Leon e-HYBRID si può guidare in modalità elettrica fino ai 130 km/h - ha spiegato Gerhard Lux, Responsabile Sviluppo Propulsioni Ibride ed Elettriche di SEAT - e questa modalità di guida è ottimale per percorrenze giornaliere di circa 50-60 km, sia in zone urbane, sia in autostrada. In questo modo, l'auto viaggia sempre in modalità totalmente elettrica". Se i chilometri in programma per il viaggio sono oltre, la modalità da adottare è la Hybrid-Mode auto. In caso di tragitti misti e superiori alla capacità totale della batteria, la modalità ibrida compie pienamente la propria funzione. In questo caso, il propulsore elettrico non viene attivato di default, ed è consigliabile attenersi a un percorso riportato sul navigatore, perché l'auto possa realizzare autonomamente le proprie stime.

"Grazie alla modalità Hybrid-Mode Auto - ha spiegato sempre Lux - l'auto si avvale del navigatore per gestire l'utilizzo della batteria. Verrà data così priorità alla modalità elettrica nei tratti urbani, tenendola come seconda scelta nei tratti autostradali". Per gli itinerari più complessi e con fermate intermedie, la funzione Intelligent Hybrid si occupa di gestire i due sistemi per ottimizzare la carica. Per i viaggi all'avventura si può optare per l'Hybrid-Mode manuale. Non sempre è possibile sapere in anticipo che tragitto si farà in auto. Per esempio, quando per lavoro i tragitti prendono forma in base a come si sviluppa la giornata, o nel caso di un viaggio improvviso. In questi casi, Leon e-HYBRID offre varie possibilità tra cui scegliere. "Abbiamo tre opzioni - ha spiegato ancora Lux - tra cui scegliere: far sì che il livello di carica si mantenga stabile, impostare una soglia minima di batteria residua, per averla ancora a disposizione quando serve e, in ultimo, aumentare il livello di carica".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X