Giovedì, 26 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori 1000 Miglia 2020, rigorose misure per evitare i contagi

1000 Miglia 2020, rigorose misure per evitare i contagi

Motori
1000 Miglia 2020, rigorose misure per evitare i contagi
© ANSA

Per l'edizione 2020 gli organizzatori della 1000 Miglia, che parte domani da Brescia con rientro per l'arrivo domenica 25, hanno approntato un rigoroso protocollo anti-Covid, definito in collaborazione con le Autorità. Come è stato spiegato nella conferenza via web di oggi, sono previsti numerosi interventi specifici, espressamente dedicati al contenimento del rischio di contagio. Per l'edizione 2020 il team dedicato alla sicurezza ha ampliato il suo raggio d'azione integrando nelle sue tradizionali competenze anche quelle di esperti appositamente coinvolti. Gli ingressi agli spazi ad accesso controllato (Aree Protette) come il Paddock, il Villaggio e l'area di Partenza e Arrivo sono stati numericamente ridotti a circa un terzo della ricettività abituale e, pur garantendo una capienza sufficiente per il regolare svolgimento delle diverse attività, l'entrata è consentita solo a seguito di rigorosi controlli e verifiche. All'ingresso di ciascuna area riservata all'evento sono stati posizionati dispositivi di conteggio persone, portali 'intelligenti' che, oltre alla misurazione della temperatura corporea e del controllo del corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, forniranno il conteggio in tempo reale dei flussi in entrata e uscita. In nessuna area protetta sarà superato il numero di accessi consentiti in contemporanea; operatori di sicurezza, hostess e steward avranno comunque il compito di verificare la temperatura corporea a distanza, controllare il corretto utilizzo dei DPI, il rispetto della distanza interpersonale e l'igienizzazione delle mani. Sono state inoltre individuate figure specifiche di Covid Manager e Team 1000 Miglia dedicati che, in caso di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi, svolgeranno un servizio di assistenza e attiveranno le procedure vigenti in materia di sicurezza e sanità. In caso di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi l'accesso all'Area Protetta non sarà consentito e la persona verrà ospitata in uno spazio riservato. Sono stati cancellati il Trofeo Gaburri e il Closing Party finale e organizzati i pranzi sul percorso nel rispetto di turnazioni che garantiscono la presenza in contemporanea a non più di 200 persone a distanza di sicurezza. Sono state chiuse le aree riservate per le riprese foto-video alla partenza e all'arrivo a Brescia e Roma, garantendo la copertura con la piattaforma messa a disposizione dall'agenzia Ansa. Durante la gara è stata organizzata la costante presenza, all'interno del convoglio, di due ambulanze, sette medical car con medico rianimatore, due auto covid safe con Covid manager, due auto per l'eventuale rientro a Brescia di persone con febbre, dieci medici e nove infermieri oltre a un sistema di comunicazione protetto dedicato e da utilizzare in caso di emergenze in luoghi non coperti da segnale della telefonia cellulare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X