Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Elettrico, autonomo e trasformabile dal 2030 ecco Scania Nxt

Il futuro del trasporto urbano pubblico e privato secondo Scania si chiama Nxt. Il nuovo prototipo di mezzo elettrico a guida autonoma presentato dal Costruttore svedese è un veicolo di tipo modulare, in grado di essere trasformato in pochi minuti da bus a cargo per il trasporto di pacchi, a veicolo per la raccolta dei rifiuti.

Alla base del progetto ci sono due 'moduli di azionamento' uno anteriore e uno posteriore, dotati di ruote e motori elettrici, che possono essere installati rapidamente su differenti telai, così da far cambiare al veicolo in pochi minuti forma e tipologia di impiego, passando appunto da autobus, a veicolo da distribuzione, a compattatore. L'idea punta a ottimizzare i costi legati al trasporto urbano, abbinando a più carrozzerie una medesima unità motrice a guida autonoma, così da utilizzarla a pieno regime, 24 ore su 24, con compiti differenti. Per esempio al mattino per il trasporto degli studenti a scuola e delle persone al lavoro, durante la giornata per il servizio bus e quello consegna merci e di notte per la raccolta dei rifiuti. Questo concept innovativo è stato presentato all'UITP Global Public Transport Summit di Stoccolma, in corso da lunedì 10 sino a oggi, mercoledì 12 giugno. Nell'occasione il principale protagonista è stato il modulo per il trasporto persone, lungo otto metri, costituito da un'unica unità, con una massa inferiore alle otto tonnellate. Le batterie a celle cilindriche sono posizionate sotto il pavimento, in uno spazio abitualmente inutilizzato, contribuendo così a una migliore distribuzione del peso. L'autonomia per ciclo di ricarica al momento si attesta sui 245 km.

Sul palcoscenico svedese dedicato al trasporto pubblico, Henrik Henriksson, CEO e Presidente di Scania, ha chiarito: "NXT è progettato per il 2030 ed oltre, numerose funzionalità che lo contraddistinguono sono però già disponibili. E' una visione del futuro del trasporto nelle città. Non possiamo ridefinire l'intero sistema di trasporto in ambito urbano. Quello che possiamo fare però, è ispirare il cambiamento ed è proprio questa l'idea alla base di NXT, il pensare al trasporto e ai veicoli in un modo diverso e sostenibile. Molte delle tecnologie presenti non sono ancora state sviluppate appieno, per noi però è stato importante presentare un veicolo concept in grado di mostrare sia visivamente sia dal punto di vista tecnico, dove possiamo arrivare".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X