Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

ANFIA-MotorK: aftersales, ecco cosa fa il digital manager

 Elevare il livello del servizio, per soddisfare le crescenti attese dei clienti; accogliere ognuno di loro con una procedura personalizzata e dedicata; informare costantemente i clienti con campagne di nurturing/marketing, creare contenuti service sul web (attraverso un sito dedicato).

È quanto emerge da una ricerca condotta da MotorK e presentata nell’ambito di Autopromotec 2019 in corso a Bologna, con la partnership di ANFIA. Le conclusioni snocciolate nel corso del dibattito ß‘Competenze e ruoli digitali per le aziende dell'aftermarket’ partono dal presupposto che gli utenti web scelgono il service in base alle informazioni online. Da qui, come sottolineato dal Country Manager dell’azienda digitale europea, Tommaso Carboni, la necessità di offrire un servizio after-sales sempre più rispondente alle esigenze dei clienti.

Nel dettaglio, stando all’indagine effettuata, le ricerche online relative all'assistenza post-vendita sono aumentate del 300% dal 2016 fino ad oggi, basti pensare che ormai molti utenti richiedono preventivi o appuntamenti online.

Occorre quindi puntare su una nuova figura nel settore del post-vendite: si tratta del digital manager, addetto al reparto digitale. ? un uomo di numeri: internet e i media digitali, infatti, hanno il vantaggio di essere tracciabili e misurabili.

Il digital manager sfrutta proprio questa opportunità e fonda la gestione del proprio reparto su punti chiave chiari e strettamente collegati al business.

Non solo: monitorando giornalmente Analytics, il DMS e il CRM ottiene le informazioni necessarie da applicare alle strategie future per aumentare il traffico sul sito e i suoi tassi di conversione. Questa analisi dei dati ha come obiettivo la definizione dei canali migliori per ottimizzare gli investimenti massimizzando i risultati che provengono da internet.

Tra le competenze del digital manager sicuramente la conoscenza del settore automotive e dell’aftermarket, le attitudini digitali e di customer relationship nonché quelle tecnologiche. Il digital manager, in quest’ottica, può essere di grande aiuto offrendo servizi ad hoc che possano migliorare l’esperienza del cliente anche attraverso a risposte immediate e ad una serie di servizi dedicati all’auto a seconda delle esigenze di ognuno. Infine, questa figura professionale può interagire anche con la sfera dei ricambi attraverso i contatti con multinazionali produttrici offrendo la vetrina digitale alle officine per fare sell-out.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X