Martedì, 18 Giugno 2019

Fca: Elkann e Manley incontrano il presidente del Brasile

Motori
John Elkann e Mike Manley
© ANSA

Il presidente di Fiat Chrysler Automobiles, John Elkann, e l'amministratore delegato Mike Manley, hanno incontrato a Brasilia il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, e il ministro dell'Economia, Paulo Guedes, per illustrare il nuovo piano di investimenti per lo stabilimento di Betim, nello stato del Minas Gerais. Elkann ha ribadito la fiducia del Gruppo nelle attività brasiliane sottolineando che "Fca ha sempre creduto nel Brasile, un paese in cui ha deciso di stabilirsi nel 1973, e gli investimenti annunciati ne sono la dimostrazione".

"Osserviamo - ha aggiunto - con grande ottimismo la determinazione del governo brasiliano di approvare riforme strutturali per la ripresa della crescita economica e per la miglior competitività del Paese". Elkann e Manley hanno spiegato che Fca e i suoi fornitori investiranno 500 milioni di real (poco meno di 124 milioni di dollari) per l'insediamento del nuovo impianto per la produzione di sistemi di propulsione a Betim e per dotare i nuovi motori di alimentazione flex-fuel, consentendo loro di funzionare a etanolo e benzina contemporaneamente.

"Il nuovo piano - hanno ricordato - porta a 8,5 miliardi di real (2,1 miliardi di dollari) l'ammontare dell'attuale ciclo di investimenti pianificati da Fca e dai suoi fornitori per Betim fino al 2024. Il più alto investimento mai effettuato da Fca e dai suoi fornitori nell'impianto brasiliano. Tra il 2018 e il 2024 Fca e i fornitori investiranno fino a 16 miliardi di real in Brasile, il loro più grande investimento mai effettuato nel Paese".

Il nuovo impianto per la produzione di motori turbo porterà alla creazione di 1.200 nuovi posti di lavoro all'interno di Fca e presso i suoi fornitori, e trasformerà Betim nel più grande stabilimento produttivo di motori dell'America Latina, con una capacità totale di 1,3 milioni unità/anno a partire dal 2020.

La capacità produttiva iniziale del nuovo impianto, pari a 100.000 unità turbo/anno, è destinata ad aumentare rapidamente. Il nuovo investimento porterà anche un aumento della capacità di esportazione del polo Fiat Automotive, che dovrebbe raggiungere un totale di oltre 400.000 motori entro il 2022, principalmente verso i mercati europei. Fca ha in programma il lancio di 25 tra nuovi modelli, aggiornamenti di veicoli già in produzione e serie speciali entro il 2024. Secondo i piani, tre nuovi modelli saranno prodotti a Betim a partire dal 2020: due di questi segneranno l'ingresso di Fiat nel segmento dei suv, quello in più rapida espansione in Brasile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X