Venerdì, 03 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori In 10 anni meno furti auto ma crescono quelli dei navigatori

In 10 anni meno furti auto ma crescono quelli dei navigatori

Motori
In 10 anni meno furti auto ma crescono quelli dei navigatori
© ANSA

ROMA - In dieci anni calano i furti di auto nel nostro Paese ma cambiano le tecniche dei ladri, sempre più tecnologiche e specializzate. Allo stesso tempo diminuiscono anche i recuperi delle vetture rubate mentre si registra una crescita esponenziale delle sottrazioni di componenti interne all'abitacolo come navigatori, volanti multifunzione, fari a led e batterie delle vetture ibride. È una fotografia preoccupante quella scattata da LoJack, la società americana che si occupa di rilevamento e recupero di beni rubati, secondo la quale ammonta a 669.795 unità il parco autoveicoli rubati negli ultimi dieci anni (2007-2016). Il graduale calo del numero di furti degli ultimi anni (dai 166.215 del 2007 ai 108.090 dello scorso anno) si è accompagnato però a una più riduzione dei recuperi: oggi meno della metà dei veicoli rubati, infatti, fa ritorno 'a casa' e passate le 36 ore dal furto, le possibilità di rinvenire la vettura si riducono drasticamente. Boom, inoltre, dei cosiddetti furti parziali di componenti interne all'abitacolo che va di pari passo ad un altro fenomeno preoccupante: l'evoluzione delle tecniche di furto con i ladri che spesso seguono e addirittura superano le tecnologie previste delle case automobilistiche sul fronte della sicurezza. Alle tradizionali tecniche 'hardware based', come rottura del finestrino, forzatura della serratura, furto delle chiavi in ristoranti e appartamenti, si sono infatti già da qualche anno affiancate tecniche e modalità criminali che utilizzano tecnologie innovative e meno rischiose. I dispositivi oggi più utilizzati per mettere a segno i 'furti d'auto hi-tech' restano i cosiddetti 'sistemi di ri-programmazione della chiave' che, attraverso la connessione alle porte OBD (diagnostica a bordo) del veicolo, consentono al ladro di ottenere una nuova chiave in meno di un minuto e in alcuni casi anche in meno di 15 secondi.

Senza contare i device, su tutti jammer sempre più potenti, utilizzati per mettere fuori uso gli antifurto satellitari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X