Lunedì, 06 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Auto, 120 anni fa la Parigi - Dieppe prima gara velocità

Auto, 120 anni fa la Parigi - Dieppe prima gara velocità

ROMA - Sono nate prima le moderne automobili (quelle con quattro ruote e motore a scoppio) o prima le competizioni su strada? Una cosa è certa: la prima gara di velocità, quella che avrebbe premiato chi percorreva nel tempo più breve la distanza tra due città, è datata 24 luglio 1897. Gli esperti della storia dell'automobile concordano sul fatto che la Parigi-Dieppe di 120 anni fa fu la prima competizione organizzata 'professionalmente' sulla distanza di 171 chilometri che divideva le due città francesi. Nel 1878, sempre in luglio, si era già disputata una sfida nello Stato americano del Wisconsin ma in questo caso era stata una 'prova' tra due mezzi a vapore, molto simili a carrozze senza cavalli. Altre gare, o meglio 'dimostrazioni' delle capacità dei nuovi mezzi di locomozione c'erano già state in Francia. Nel 1887 la rivista Le Velocipede aveva organizato un breve trial a Parigi, ma si era iscritta una sola vettura. Nel 1894 era seguita una prova tra Parigi e Rouen sul 126 km di distanza ma gli organizzatori de Le Petit Journal si erano 'scontrati' con la difficoltà di far percorrere in sicurezza le strade affollate di cuirosi. Nel 1895 si era poi disputata la Parigi-Bordeaux-Parigi e nel 1896 la Parigi-Marsiglia-Parigi ma in questi due casi, viste le distanze, si era trattato di corse a tappe per confrontare la resistenza dei mezzi più che di vere gare di velocità. All'appuntamento di 120 anni fa a Parigi si presentarono - per sfidare i cronometri - una sessantina di partecipanti suddivisi tra motocicli, vetture con due persone a bordo, vetture con 3 o 4 persone a bordo e vetture con almeno sei persone a bordo. Non si tratta più di dimostrare l'efficacia dell'auto come mezzo per spostarsi su lunghe distanze ma anche di scatenare la passione dei partecipanti e del pubblico scoprendo tutto il fascino che da allora in poi ebbero (ed hanno) le competizioni stradali. Su tutto il percorso tra la Capitale francese e Dieppe - passando per Saint-Germain, Conflans, Beauvais, Gournay e Torcy - la gara di sabato 24 luglio 1897 fu uno strabiliante successo organizzativo e di pubblico. Per la prima volta, oltre ai punti di rifornimento carburante istituiti a Saint-Germain, a Voisinlieu, a Gournay, a Forges Les Eaux e a Dieppe, venne predisposto da Michelin a Beauvais un punto di assistenza per pneumatici e camere d'aria e - in fondo alla terribile discesa di Torcy anche una sorta di 'pronto soccorso' affidato ad un medico del luogo. Alcuni partecipanti sono ormai famosi (si sono corse negli anni precedenti le gare a tappe Parigi-Bordeaux-Parigi e Parigi-Marsiglia-Parigi) tanto da entrare nella storia dell'automobilismo. Il pubblico tifa per Archdeacon, per Amédée Bollée, per Charron, per il Conte De Dion, per De Knyff, per Giraud, per Lemaitre, per Viet e ancora. Al via ci sono numerose Panhard & Levassor, molte vetturette Léon Bollée, alcune Peugeot, Mors e Delahaye e molti tricicli De Dion-Bouton a vapore accanto a veicoli Amédée Bollée, Fisson, Landry et Beyroux, Parisienne e Georges Richard. Dopo 4 ore, 13 minuti e 33 secondi taglia per primo il traguardo di Dieppe Paul Jamin che guida una vetturetta Léon Bollée con motore a petrolio 3 Hp, coprendo la distanza tra Parigi e Dieppe alla media di 40,465 km/h. Secondo, con un distacco di 6 minuti Albert De Dion che pilota una quattro posti a vapore 18/20 hp mentre è terzo, a 22 minuti, Gilles Hourgières che ha portato al traguardo una 'carretta' 2 posti Panhard & Levassor 6 hp a petrolio.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X