Martedì, 30 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori Dal Cipe ok a rete di ricarica per veicoli elettrici

Dal Cipe ok a rete di ricarica per veicoli elettrici

Motori
Dal Cipe ok a rete ricarica veicoli elettrici, progetto da 72 milioni
© ANSA

ROMA - Il Cipe ha approvato l'accordo di programma con le Regioni per la rete infrastrutturale nazionale per la ricarica dei veicoli elettrici. Lo rende noto il ministero dei Trasporti, annunciando il via libera anche al progetto definitivo della nuova linea AV/AC Brescia - Verona e alla conclusione del sistema di trasporto rapido Rimini fiera - Cattolica. Il MIt, ricorda una nota, finanzia gli interventi con un apposito Fondo in cui ha impegnato 28,7 milioni di euro, ripartendo la somma tra le Regioni nel programma di finanziamenti per lo sviluppo delle reti di ricarica per i veicoli elettrici diffuse sul territorio nazionale. Il valore economico complessivo ammonta a 72,2 milioni di euro. Al momento non rientrano nell'accordo Abruzzo e Molise, "che verranno integrate una volta presentato il relativo programma di intervento". Lo schema di accordo con le Regioni programma era già stato oggetto di intesa con la Conferenza Stato-Regioni Unificata e sarà successivamente approvato in via definitiva con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. 

Il Cipe ha anche autorizzato l'utilizzo di circa 10,454 milioni di euro da parte del soggetto aggiudicatore per l'acquisto di materiale rotabile da destinare all'intervento "Trasporto rapido costiero (TRC) Rimini fiera - Cattolica - 1 stralcio funzionale tratta Rimini FS - Riccione FS" che rappresenta il completamento dell'intervento di collegamento rapido costiero Rimini Fiera-Cattolica. Sono stati anche assegnati 4 milioni di euro, per il potenziamento e la trasformazione della Ferrovia circumetnea nelle aree urbane di Catania e Misterbianco e della tratta sub-metropolitana fino a Paternò, in particolare del "Lotto di completamento, dalla stazione di Monte Po alla stazione Misterbianco centro, della tratta Nesima-Misterbianco centro". Il costo dell'intero intervento è di 124 milioni di euro, finanziato per 80 milioni con risorse del Programma Operativo Regionale (POR) Fesr 2007-2013 e per 40 milioni di euro dal Piano operativo MIT di attuazione della programmazione Fsc 2014-2020. Il Cipe ha anche prorogato di due anni i termini relativi alla dichiarazione di pubblica utilità della Metrotramvia di Milano "Parco Nord-Seregno". Approvata infine, per modificate esigenze istituzionali della Marina Militare e funzionali dell'Autorità portuale, una diversa destinazione delle risorse assegnate per interventi nel Porto di Brindisi. Il Cipe ha mantenuto il finanziamento di 17 milioni di euro per interventi al Porto di Brindisi, ora facente parte del nuovo Sistema Portuale del mare Adriatico meridionale, che comprende i porti di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli. Il Costo complessivo dei nuovi interventi previsti è di circa 19 milioni di euro e l'Autorità portuale ha manifestato la propria disponibilità al relativo cofinanziamento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X