Martedì, 30 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Motori

Home Motori A ottobre arriva Honda Civic Type R, la 'cattiva' da 320 cv

A ottobre arriva Honda Civic Type R, la 'cattiva' da 320 cv

 DRESDA - Una volta saliti a bordo della nuova Civic Type R bisogna lasciarsi andare. Avvolti nei sedili da corsa, l'unica parola d'ordine da pronunciare è: 'Power!'. Insomma, schiacciare il pedale dell'acceleratore e andare senza paura, affidandosi alla tecnologia di bordo e alla manegevolezza dell'auto. Il resto lo fa l'adrenalina. E non è un caso se per testare il dinamismo e la sportività di nuova Civic Type R, giunta alla quinta generazione in 25 anni, siamo stati sul circuito veloce di Lausitzring in Germania. In attesa del via alla produzione, che avverrà questa estate a Swindon, dove già viene realizzata la decima generazione di Civic, la super-sportiva Type R si prepara ad essere esportata in tutta Europa, in Giappone e Stati Uniti  (lo sbarco in Nord America segnerà l'avvio ufficiale delle vendite di questo modello nella regione). In Italia arriverà ad ottobre nella versione top di gamma GT ad un prezzo di 38.700 euro. Target ambizioso ma realistico per un modello di 'nicchia' come questo ma che continua ad essere scelto, soprattutto dai più giovani, per il design distintivo e per lo spirito estremo tipico delle auto da corsa: Honda si aspetta infatti di venderne in Italia - entro la fine del 2018 - almeno 180 unità.

Il design scolpito presenta una linea aggressiva: più lunga di 165 mm, più bassa di 36 mm e più ampia di 2 mm rispetto al modello di precedente generazione, la nuova versione abbina una silhouette tesa a sporgenze più contenute. Frontale deciso, paraurti pronunciati e bocchette anteriori e posteriori scolpite fanno poi il resto, donando alla vettura la tipica attitudine sportiva di Civic. La struttura della carrozzeria leggera e rigida si coniuga con il centro di gravità più basso per una guida più dinamica che dà la sensazione di una vettura 'incollata' all'asfalto. Il sistema di sospensioni anteriori a doppio perno riduce l'effetto della coppia sullo sterzo migliorandone la sensibilità nelle curve strette, mentre al posteriore, il nuovo sistema multi-link migliora il comfort di guida aumentando la stabilità anche ad elevate velocità. Il servosterzo elettrico a doppio pignone e rapporto variabile, invece, è una novità per Type R, che si avvale di un sistema simile a quello montato sulla Civic 5 porte capace di offrire una sensibilità più diretta e sicura ad alte velocità. Sotto il cofano c'è il motore Turbo VTEC da 2 litri è di 320 CV a 6.500 giri/min. mentre la coppia massima è di 400 Nm da 2.500 giri/min. a 4.500 giri/min. L'auto passa da 0 a 100 km/h in soli 5,7 secondi ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 272 km/h. Non è un caso se questa vettura ha messo a segno un record completando il suo giro più veloce sul circuito di Nürburgring Nordschleife in 7 minuti e 43,8 secondi. Tre le modalità di guida: oltre a Sport e +R, indispensabile su pista, è previsto anche l'assetto comfort per la guida stradale. Aerodinamica al top ma anche occhi puntati sulla sicurezza attiva grazie all'Honda Sensing che mette a disposizione il sistema di frenata con riduzione dell'impatto; l'avviso di collisione e di abbandono della corsia; il sistema di mantenimento della corsia; il controllo della velocità di crociera; il riconoscimento della segnaletica stradale (TSR); l'assistenza intelligente della velocità (ISA) e il controllo predittivo della velocità di crociera. Di serie, il sistema VSA con controllo di trazione in frenata e in curva, e il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici. Disponibili anche il controllo dell'angolo cieco, i comandi del climatizzatore bizona e l'Honda Connect con navigazione Garmin nonché il sistema audio con 12 altoparlanti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X