Giovedì, 08 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Life Style

Home Life Style Per i anni 70 di Benigni una mostra alla Casa del Cinema a Roma

Per i anni 70 di Benigni una mostra alla Casa del Cinema a Roma

Life Style
© ANSA

(ANSA) - ROMA, 07 OTT - Il 27 ottobre il grande Roberto Benigni compirà 70 anni e la Casa del Cinema di Roma ne celebrerà il talento e la carriera ospitando dal 12 ottobre al 13 novembre la mostra fotografica 70volteRober70, una retrospettiva monografica con inedite immagini scattate nel corso degli anni dal fotografo di scena Mimmo Cattarinich.
    Un insieme di istantanee della lunga vita cinematografica di Benigni provenienti dall'archivio dell'associazione Culturale Mimmo Cattarinich, curatrice dell'evento, e destinate a catturare l'attenzione del pubblico della Casa del Cinema di Villa Borghese. La mostra nasce da un'idea di Maurizio Presutti, nipote del fotografo, e dei membri dell'associazione culturale istituita all'indomani della scomparsa dell'artista dal figlio Armando Cattarinich, dalla moglie Rosalba Presutti e dai nipoti Daniele Presutti e lo stesso Maurizio. Grazie al loro sapiente e certosino lavoro di ricerca, restauro e recupero si è riportato alla luce tutto il prezioso materiale lasciato in eredità dal compianto fotografo, deceduto nell'agosto 2017 a Roma.
    Centosettanta le immagini selezionate tra le centinaia che Cattarinich scattò a Benigni sui set e in molte altre successive opportunità in cui l'attore e regista fece visita al fotografo romano nel suo studio di via Lazio a Roma, a pochi passi dalla Casa del Cinema. Ci saranno le gigantografie di foto scattate nel '95 per la promozione della tournée di Tuttobenigni, i ritratti per la foto segnaletica de Il Mostro, incluso il manifesto originale, oltre a uno dei primi servizi fotografici fatti a Benigni da Mimmo nel 1993 per la rivista Max, replicato poi per il mensile Ciak e per molte altre riviste del settore.
    In una sala saranno predominanti le fotografie di scena originali realizzate durante le riprese de La voce della Luna di Federico Fellini nel 1990 e de Il Mostro nel 1994, mentre uno spazio importante sarà riservato alle nuove elaborazioni digitali realizzate da Armando Cattarinich, visibili tutte attraverso uno schermo ad eccezione di una immagine stampata su tela. (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X