Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Life Style

Home Life Style Chanel Metiers d'Art torna a sfilare in Italia

Chanel Metiers d'Art torna a sfilare in Italia

Life Style
© ANSA

L'alto artigianato di Chanel torna a mostrarsi in modo itinerante, nelle grandi metropoli italiane, dove diffonde il messaggio della propria essenza. Chanel ha annunciato infatti che la collezione Métiers d'art 2021/2022 sarà presentata con una seconda sfilata in Italia, nella città di Firenze, il prossimo 7 giugno. Un evento denso di significati, dal momento che si tratta del primo fashion-show fisico organizzato fuori dai confini francesi, dallo scoppio della pandemia nel marzo di due anni fa e dal successivo prolungato lock-down. La sola eccezione al di fuori dei confini dell'Europa, è stata fatta per la collezione Chanel Cruise 2022, presentata lo scorso novembre a Dubai.
Firenze sarà la seconda presentazione , perché la prima sfilata si è già tenuta a Parigi nel dicembre 2021, nella nuova location della maison, le19M, il complesso progettato dall'architetto Rudy Ricciotti e situato tra il comune di Aubervilliers e il 19/o arrondissement di Parigi. Una location preziosa, dove per la prima volta nella storia della casa di moda, i Métiers d'art (40 Maison d'art rappresentanti oltre 600 dipendenti) hanno avuto la possibilità di svolgere il proprio lavoro in un posto fisico in cui sviluppare le collezioni della maison. Chanel torna così a sfilare in Italia a distanza di sette anni dall'ultimo evento tenuto a Roma, negli studi di Cinecittà, per presentare la collezione Métiers d'art 2015/16.
Con questa nuova occasione la maison fondata da Mademoiselle Gabrielle e guidata oggi da Virginie Viard, andrà a stringere ulteriormente il proprio legame con l'Italia e con il savoir faire dei suoi artigiani. Il longevo sodalizio con gli artigiani, perché la loro conoscenza e le loro antiche arti fossero ampiamente supportate e difese, risale alla volontà di Coco. Ogni collezione è una celebrazione del loro straordinario bagaglio di esperienza tecnica e teorica di ricamatrici, piumai, guantai, pellettieri, orafi, esperti di seta e cashmere. Ognuna di queste collezioni è un omaggio alla tradizione tramandata da generazione in generazione di Francia, Italia, Spagna e Scozia. Per gli inviti, anche in questa circostanza, la direttrice creativa Virginie Viard ha desiderato rinnovare la sua collaborazione con lo Studio Remember, autore della cartolina illustrata che fa da teaser alla sfilata, da cui s'intuisce che il fiume Arno, che percorre il centro di Firenze, farà da palcoscenico all'evento di moda con il Pinte Vecchio sullo sfondo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X