Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Life Style

Home Life Style La cucina giapponese, in viaggio alla ricerca dell'umami

La cucina giapponese, in viaggio alla ricerca dell'umami

Life Style
© ANSA

In occasione delle Olimpiadi di Tokyo scopriamo la cucina giapponese. Con la chef francese Amandine Chaignot si va in viaggio nell'isola di Hokkaido, alla ricerca dell'umami ("saporito" in lingua giapponese), individuato nel 1908 dal chimico Kikunae Ikeda, è considerato il quinto elemento del gusto dopo amaro, dolce, salato e acido.  Il risultato è la miniserie, da giovedì 5 agosto su laF (Sky 135) "Il gusto di viaggiare - In Giappone",  8 episodi da 30 minuti ciascuno alla ricerca dei segreti della tradizione culinaria giapponese più autentica e sana.
Tra kombu, frutti di mare, carne Wagyu, sakè, ramen: un viaggio nei sapori e nei sensi dalla storia millenaria ma anche nella cultura e nella tradizione nipponica, tra natura e spiritualità, nonché un momento di condivisione e scambio con gli chef locali.
    Dal riso, da oltre 2.000 anni alimento base per i giapponesi, alla kombu, alga marina dai sorprendenti benefici, dai dolci piaceri dell'anko, impasto a base di fagioli rossi usato in molti dolci, all'anguilla, piatto nazionale cucinato con metodi segreti per renderlo delizioso, fino ai takoyaki, le polpette fritte di polpo, la tempura di fugu, pesce palla che viene lavorato per privarlo della tetrodotossina e renderlo commestibile, e l'ikejime, metodo di macellazione del pesce per mantenerne inalterata la qualità della carne.
    8 tappe per percorrere l'affascinante isola caratterizzata da una natura selvaggia e maggior produttrice agricola dell'intera nazione, da Furano al lago vulcanico T?ya passando per Niseko, il capoluogo Sapporo, Hakodate, sede del più importante mercato del pesce della regione, Shikabé e Matsumae, città sede dell'unico castello del periodo Edo di Hokkaido; Amandine termina il suo viaggio con una deviazione a Tokyo a bordo dello shinkansen, il treno più veloce al mondo, per gustare il tradizionale ekiben, visitare una fabbrica di tofu e incontrare lo chef Noriyuki Hamada. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X