Venerdì, 03 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Life Style

Home Life Style Addio roaming in Europa, ora connessi e sereni

Addio roaming in Europa, ora connessi e sereni

Life Style
Uso dello smartphone in montagna. Foto Todor Tsvetkov iStock.
© ANSA

Il momento che tutti viaggiatori 3.0 aspettavano è arrivato: dal 15 giugno sarà attiva ‘Roaming Like at Home’, la regolamentazione che mette la parola fine ai costi aggiuntivi applicati al roaming (chiamate, sms e connessione dati all’estero) all’interno dei confini dell’Unione Europea. Chi viaggia si risparmierà una fastidiosa irritazione durante gli interminabili minuti di caricamento su Facebook del selfie all’ombra del monumento più famoso della città, o l’ansia di perdersi il tramonto perfetto da filmare in diretta social perchè la connessione gratuita funziona a singhiozzi! Una situazione spiacevole per i digital travelers colpiti anche dalla FOMO ossia dalla paura di rimanese disconessi.
Come evidenzia la ricerca di Volagratis.com, tra le paure che affliggono gli italiani ci sono quelle di ‘nuova generazione’: il 18,39% dei connazionali teme di perdere il proprio smartphone, il 9,8% di non poter accedere a Internet o di non trovare una rete Wifi. A maggior ragione quando si viaggia in un paese straniero, il rischio di insorgenza della FOMO, ‘Fear Of Missing Out’, ossia la moderna angoscia di rimanere letteralmente tagliati fuori dalle comunicazioni digitali e, quindi, dalle relazioni sociali, potrebbe essere amplificato. Attualmente, la FOMO risulta colpire il 12,5% degli intervistati italiani, registrando un punteggio quasi doppio rispetto a spagnoli (7,29%), francesi (7,44%), inglesi (7,78%) e tedeschi (9,19%).
I viaggiatori italiani dell’era digitale diretti in Europa potranno rimanere connessi e comunicare ‘come a casa’, accedere alle applicazioni preferite, condividere le proprie esperienze, le foto e i pensieri sui social, mantenere l’aggiornamento costante alle news e chiamare a casa senza preoccuparsi dei costi extra!
Ma nonostante la buona notizia, la regolamentazione impone comunque alcuni limiti, ecco quindi alcuni accorgimenti per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese (sul sito ufficiale dell'UE con informazioni e un’utile guida con domande frequenti: http://europa.eu/youreurope/citizens/consumers/telecoms-internet/mobile-roaming-costs/index_it.htm) :

Le tariffe fisse resteranno invariate all’estero per un periodo non superiore ai 4 mesi di permanenza in un altro paese europeo;
Si può chiamare, mandare SMS e ricevere chiamate da un paese europeo all’Italia ma attenzione a fare il contrario: le chiamate dall’Italia verso l’estero non sono considerate roaming;
Attenzione alle zone franche! Sono extra UE tutte quelle zone tra confini internazionali come quando si è in volo o in crociera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X