Martedì, 12 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Inquinamento piana di Gela, Bruxelles risponde a Corrao (M5S)

Sicilia
Ignazio Corrao
© ANSA

BRUXELLES - La Commissione europea risponde all'interrogazione dell'eurodeputato siciliano del Movimento 5 Stelle, Ignazio Corrao, sull'inquinamento del sottosuolo di Gela, precisando di non essere al corrente della situazione specifica e ricordando che sta agli stati membri adottare misure per evitare il degrado nei siti di Natura 2000. Lo rende noto il sito online di Corrao, in cui è pubblicata la risposta dell'esecutivo comunitario all'eurodeputato.

 

"Sono allibito del fatto che la Commissione non sapesse nulla di quanto sta succedendo a Gela. Da anni - sottolinea Corrao - nel territorio gelese c'è un problema pesantissimo di inquinamento del suolo e del sottosuolo causato dallo smaltimento illecito di rifiuti industriali anche all'interno dei siti di Natura 2000". Bruxelles, incalza Corrao, "dimentica che questo sito comunitario ha realizzato un piano di gestione per bonifiche avallato proprio dalla Commissione". Quest'ultima "non può non sapere, visto che i piani di gestione sono previsti da norme europee e vanno trasmessi alla Commissione europea".

 

Nella risposta pubblicata sul sito online di Corrao, Bruxelles sottolinea che "ai sensi dell'articolo 16, paragrafo 2, della direttiva 92/43/CEE, gli stati membri sono tenuti ad adottare le misure opportune per evitare nei siti di Natura 2000 il degrado degli habitat naturali". La Commissione ribadisce inoltre che "spetta principalmente agli stati membri garantire il rispetto della legislazione Ue".

 

© Riproduzione riservata

Con il contributo del Parlamento europeo
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X