Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Europa

Home Europa Bruxelles propone il nuovo patto europeo sui migranti

Bruxelles propone il nuovo patto europeo sui migranti

Primo piano
Bruxelles propone il nuovo patto europeo sui migranti
© ANSA

BRUXELLES - Un regolamento di Dublino sulla responsabilità del Paese di primo ingresso ammorbidito e accompagnato da un meccanismo di solidarietà, che sarà obbligatorio in ogni sua declinazione, sia in termini di ricollocamenti dei profughi che hanno probabilità di ottenere asilo nell'Ue, che in termini di rimpatri accelerati e sponsorizzati dagli altri Paesi partner per i migranti che invece non hanno titolo a restare nell'Unione. Sono due dei pilastri su cui si fondano le proposte del nuovo Patto per la migrazione, che sarà presentato in mattinata dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e dai commissari Ue Margaritis Schinas e Ylva Johansson.

Secondo quanto si è appreso negli ultimi giorni, Bruxelles non proporrà l'abolizione del regolamento di Dublino, ma alcune modifiche sulle norme che obbligano i Paesi di primo ingresso a farsi sempre carico dei migranti. Ci saranno cioè degli emendamenti, che arricchiranno la casistica per l'assegnazione della responsabilità ai Paesi partner, allentando la pressione su quello di primo ingresso. Le proposte che saranno avanzate domani dalla Commissione dovranno poi passare al vaglio del Consiglio e del Parlamento. E al momento è facile prevedere che i quattro Paesi del gruppo di Visegrad (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia) cercheranno di bloccare qualsiasi iniziativa volta ad obbligarli ad accogliere sul loro territorio richiedenti asilo provenienti da altri Paesi Ue.

LA DIRETTA

© Riproduzione riservata

Con il contributo del Parlamento europeo
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X