Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Cristina, la suora più nota d'Italia sul palco per "Titanic"

Cristina, la suora più nota d'Italia sul palco per "Titanic"

MILANO. La suora più nota d'Italia sarà la star del musical Titanic, una produzione internazionale che andrà in scena sul primo palco al lago sul Ceresio, attualmente in costruzione a Melide in Canton Ticino in partnership con il casinò di Campione d'Italia. Suor Cristina, in un ruolo pensato su misura per lei, e il cast di 25 attori professionisti faranno rivivere una delle storie d'amore più drammatiche di tutti i tempi, portata sul grande schermo da Kate Winslet e Leonardo Di Caprio, le cui rispettive parti nel musical sono assegnate agli artisti italiani Stefania Seculin e Andreas De Majo.

Approdando sulle rive del Lago di Lugano, il musical ricorderà anche l'avventura dei non pochi imbarcati sul Titanic provenienti da queste parti, tra Canton Ticino e Lombardia.

«TITANIC - Il musical» debutterà il 10 agosto, con una scenografia altamente suggestiva che si potrà godere da posti a sedere coperti per 1.500 spettatori. I lavori di allestimento erano iniziati il 4 luglio impegnando 45 addetti nella costruzione del palco - 28 metri e mezzo di lunghezza, 21 di larghezza e 8 di profondità - e della capace tribuna. «A Melide, il primo palco al lago sul Ceresio sarà uno spettacolo», assicura Marco Wyss, responsabile del progetto, «mentre scena e storia lasceranno gli spettatori senza fiato». Anche per questo Carlo Pagan, amministratore delegato del Casinò Campione d'Italia, è soddisfatto del rapporto partenariato con la produzione del musical:

«È un segno ulteriore della funzione della casa da gioco nell'ambito del migliore intrattenimento e sono certo che delle molteplici ricadute dello spettacolo potranno beneficiare tutti». Inoltre la partecipazione di suor Cristina costituisce un surplus d'interesse e un formidabile richiamo in virtù della sua straordinaria voce. «Insomma - aggiunge Pagan - la nostra adesione al progetto è tanto motivata quanto convinta».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X