Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Multimedia

Home Foto Multimedia Catene e profonde scollature: sul red carpet il look osè di Jennifer Lawrence

Catene e profonde scollature: sul red carpet il look osè di Jennifer Lawrence

LONDRA. Non è passata di certo osservata Jennifer Lawrence alla prima inglese di The Hunger Games.

I flash dei fotografi sono tutti per lei. Bellissima con un abito ricco di profonde scollature. Diretta da Francis Lawrence ha conquistato il pubblico ed ha fatto il pieno al box-office. Jennifer Lawrence, definita dalla rivista Rolling Stones "la più talentuosa giovane attrice di tutta l'America" è vincitrice di un premio Oscar, due Golden Globe, un premio Bafta e due Screen Actors Guild.

Dopo aver iniziato la sua carriera recitando nella sitcom americana The Bill Engvall Show, debutta sul grande schermo con il film The Poker House e in The Burning Plain - Il confine della solitudine, con cui si aggiudica il Premio Marcello Mastroianni alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
La Lawrence raggiunge la fama internazionale dopo aver vestito i panni di Mystica nel film del 2011 X-Men

Sempre nel 2011 ottiene la sua prima nomination all'Oscar nella categoria di miglior attrice protagonista per il suo ruolo in Un gelido inverno, accompagnata dalle nomination anche per il Golden Globe, Screen Actors Guild Awards, Independent Spirit Awards e il Satellite Awards.

Dal 2012 al 2015 ha interpretato il ruolo di Katniss Everdeen nella serie di film di Hunger Games, l'adattamento cinematografico dei romanzi omonimi di Suzanne Collins. La sua performance nel film ha ottenuto una critica positiva e l'ha incoronata come l'eroina d'azione con il maggior incasso di tutti i tempi.

Nel 2013, per l'interpretazione di Tiffany Maxwell ne Il lato positivo, vince l'Oscar alla miglior attrice, il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale, lo Screen Actors Guild, un Indipendent Spirit Award e un Satellite Award.

Sempre nel 2013 è stata inserita nella lista delle 100 persone più influenti redatta ogni anno dall'importante rivista TIME, nella sezione Artisti.

Nel 2014 vince il Golden Globe per la migliore attrice non protagonista e il Premio BAFTA grazie alla sua interpretazione in American Hustle - L'apparenza inganna, per il quale ottiene anche la sua terza candidatura all'Oscar, nella categoria miglior attrice non protagonista.

Nel 2015 interpreta Joy Mangano nel biopic Joy diretto da David O. Russell, alla loro terza collaborazione cinematografica.

© Riproduzione riservata

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X