Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Foto Mondo Ucraina, strage di civili e bambini alla stazione. Von der Leyen a Kiev: verso un futuro in Ue

Ucraina, strage di civili e bambini alla stazione. Von der Leyen a Kiev: verso un futuro in Ue

Gli aggiornamenti sulla guerra in Ucraina.

22.04 La stazione di Kramatorsk «è stata colpita da un missile balistico a corto raggio». Lo ha stabilito il Pentagono secondo quanto spiegato dal portavoce, John Kirby, in un briefing con la stampa. «E' ancora una volta espressione della brutalità della Russia», ha detto ancora definendo «poco convincenti» le affermazioni di Mosca che le sue forze non sono state coinvolte nell’attacco alla stazione.

21.16  La Russia ha iniziato a mobilitare i riservisti e sta cercando di reclutare 60.000 soldati per far fronte alle gravi perdite subite in Ucraina e lanciare l’offensiva a est. Lo riferiscono fonti della Difesa americana, secondo quanto riportato dalla Cnn.

20.12 «Abbiamo imposto cinque pacchetti di sanzioni senza precedenti. E stiamo già preparando il prossimo». Lo ha detto Ursula von der Leyen in conferenza stampa a Kiev. «L’export verso la Russia è sceso del 71%. L’inflazione in Russia è attorno al 20% e cresce. La fiducia finanziaria nel Paese è ai livelli più bassi dal 1995 e le migliori menti stanno lasciando il Paese assieme a più di 700 aziende private. I Paesi Ue hanno già congelato 225 miliardi di asset dall’inizio della guerra. La Russia decadrà da un punto di visto economico, finanziario e tecnologico mentre l’Ucraina sta marciando verso un futuro europeo», ha sottolineato.

18.57  E’ cominciata a Bucha, in Ucraina, l’esumazione dei cadaveri di una fossa comune: sono le fasi iniziali di quello che sarà, secondo Kiev, un processo per crimini di guerra commessi dalle truppe russe che hanno occupato la città alle porte di Kiev. Il capo della polizia regionale di Kiev Andriy Niebitov ha riferito che nella fossa comune sono stati ritrovati 40 cadaveri, tra i quali due uomini dell’esercito ucraino, che portavano i segni di colpi di arma da fuoco, quindi erano stati presi di mira dai soldati e non sono morti sotto i raid aerei o il fuoco dell’artiglieria. «Posso dire in maniera assoluta che si tratta di un crimine di guerra. Il diritto internazionale definisce l’uccisione di civili durante qualsiasi tipo di conflitto militare come un crimine di guerra».
Secondo la stampa ucraina nella fossa sono stati trovati 67 cadaveri, ognuno dei quali sarà esaminato da anatomopatologi, inquirenti e pubblici ministeri; e la maggior parte delle vittime aveva ferite da arma da fuoco e schegge da esplosioni.

17.40 «L'attacco alla stazione» di Kramatorsk «è un’altra orribile atrocità commessa dalla Russia, che ha colpito civili che cercavano di evacuare». Lo twitta il presidente Usa Joe Biden. «Continueremo a fornire assistenza di sicurezza e armi all’Ucraina per difendere il Paese. E, insieme agli alleati, sosterremo gli sforzi per indagare su questo attacco», aggiunge Biden

15.50 Ci sono «prove evidenti» che "l'Ucraina è responsabile per il bombardamento di Kramatorsk» e ciò conferma che l’azione militare russa in Ucraina è "giustificata». Lo afferma il ministero degli Esteri di Mosca, aggiungendo che «Kiev non potrà sottrarsi alle sue responsabilità» per questo episodio. La Russia invita inoltre la comunità internazionale a «fermare i rifornimenti di armi
all’Ucraina e a indurla al rifiuto di metodi di combattimento inammissibili».

14.45 «Sia la Russia che l’Ucraina sono disponibili a tenere nuovi colloqui in Turchia», nonostante gli orrori di Bucha, «ma restano lontani da un accordo su un testo comune». Lo ha riferito un alto funzionario del governo di Ankara.

14.30 Lunedì prossimo al Consiglio dei ministri degli Esteri Ue «non si discuterà» di un possibile embargo al petrolio russo. È quanto si apprende da fonti europee. «Abbiamo appena completato il quinto pacchetto di sanzioni, che ha aggiunto misure economiche e individuali alla Russia. Ma il petrolio richiede l’unanimità tra gli Stati membri e l’Europa è dipendente dall’energia russa, dunque si tratta di una questione complicata dal punto di vista tecnico e politico», fa sapere un funzionario Ue.

14.20 «L'attacco missilistico di questa mattina alla stazione usata per evacuare civili in Ucraina è spregevole. Sono sconvolta e offrirò personalmente le mie condoglianze al presidente Zelensky. I miei pensieri vanno alle famiglie delle vittime». Lo scrive in un tweet la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, in queste ore in Ucraina.

14.07 Il ministero della Difesa russo afferma che l’attacco sulla stazione di Kramatorsk è stato compiuto da un battaglione missilistico ucraino dalla località di Dobropolye. Lo scopo, aggiunge il ministero, era «impedire ai civili di partire» per usarli come «scudi umani» da parte dell’esercito ucraino. Lo riferisce la Tass.

13.55 «I russi sapevano che la stazione ferroviaria di Kramatorsk era piena di civili in attesa di essere evacuati. Eppure l’hanno colpita con un missile balistico, uccidendo almeno 30 e ferendo almeno un centinaio di persone. Questo è stato un massacro deliberato. Consegneremo ogni criminale di guerra alla giustizia». Così il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba.

13.54 Sulla stazione ferroviaria di Kramatorsk sono stati usati missili russi ad alta precisione Iskander, secondo quanto sostiene la commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmyla Denisova. «L'esercito criminale russo ha usato un missile a grappolo ad alta precisione Iskander», afferma su Telegram. Il ministero della Difesa russa aveva respinto l’accusa di aver commesso l’attacco, sostenendo che si trattava di un missile Tochka-U «utilizzato solo dalle forze ucraine».

13.53 «Quella di Kramatorsk era solo la solita stazione ferroviaria nell’Ucraina orientale dove le persone si erano radunate in attesa dell’evacuazione. In questo modo la Russia protegge i russofoni nell’Ucraina orientale?». Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un messaggio video rivolto al Parlamento finlandese. «Qualcuno può spiegare perché la Russia ha bisogno di questa guerra? Perché sparare ai civili con i missili? Perché questa crudeltà?», ha chiesto Zelenskyi.

13.34 La Slovacchia fornisce all’Ucraina il sistema di difesa aerea S-300. Lo ha annunciato il primo ministro slovacco Eduard Heger.

12.54 «Ancora orrori in Ucraina. Altri civili morti, anche bambini. Le bombe sulla stazione di Kramatorsk sono l’ennesima dimostrazione che la guerra russa è reale, le vittime sono vere. Ferma condanna. Tutti vogliamo la pace, non c'è più tempo da perdere: subito un cessate il fuoco». Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

12.50 Liz Truss, ministro degli Esteri del governo britannico di Boris Johnson, si dice inorridita per le notizie dell’attacco missilistico sulla stazione di Kramatorsk, in Ucraina, e accusa le forze di Mosca. «Sono sconvolta - twitta - dalle orrende denunce sull'attacco di un missile russo contro civili nella stazione ferroviaria di Kramatorsk, in Ucraina orientale. Prendere di mira i civili è un crimine di guerra e noi chiameremo la Russia e (Vladimir) Putin a rispondere» anche di questo.

12.30 Sono 39, inclusi 4 bambini, le vittime dell’attacco russo alla stazione di Kramatorsk, secondo il servizio di sicurezza dell’Ucraina citato da Ukrainska Pravda. «Per ogni vita uccisa, la Russia risponderà davanti alla legge», afferma Kiev.

12.02 Il ministero della Difesa di Mosca ha smentito che l’esercito russo abbia bombardato la stazione di Kramatorsk parlando di «provocazione» degli ucraini. Lo riferisce la Tass.

11.57 «È orribile vedere che la Russia ha colpito una delle principali stazioni usate dai civili che evacuano la regione dove Mosca sta intensificando il suo attacco. È necessario agire: più sanzioni alla Russia e più armi all’Ucraina sono in arrivo dall’Ue: il 5/o pacchetto di sanzioni Ue è stato appena approvato». Lo ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio Ue Charles Michel.

11.55 Sul missile che si è abbattuto sulla stazione ferroviaria di Kramatorsk si legge la scritta, in russo, «per i bambini». Lo denuncia la televisione ucraina Ukraine 24 su Telegram, pubblicando un video in cui vede il missile, parzialmente distrutto, con la scritta bianca in cirillico. È impossibile al momento stabilire chi abbia scritto la frase sul razzo.

11.47 Ci sono anche almeno due bambini tra le vittime dell’attacco missilistico russo su una stazione ferroviaria nella città orientale ucraina di Kramatorsk. Lo ha detto Tetiana Ihnatchenko, portavoce dell’amministrazione regionale di Donetsk alla tv ucraina. «Questa informazione è confermata dai soccorritori e dalla polizia per ora. I numeri saranno molto più alti. (Le evacuazioni) sono in corso dal 26 febbraio, e i russi sapevano che migliaia di persone sono lì ogni giorno», ha detto Ihnatchenko. «Credo che questo sia quello su cui contavano».

11.40 «Oggi posso annunciare che l’Ue sta tornando, letteralmente: il capo della nostra delegazione è sulla strada per Kiev, ora potremo lavorare in maniera ancora più diretta e più stretta assieme». Lo ha detto l’Alto Rappresentante per la Politica Estera Ue Josep Borrell in punto stampa nel corso della missione in Ucraina assieme alla presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

11.37 «Gli occupanti hanno colpito la stazione ferroviaria di Kramatorsk Point U, dove migliaia di pacifici ucraini stavano aspettando di essere evacuati... Circa 30 persone sono morte, circa 100 persone sono rimaste ferite in varia misura. Sul posto sono già presenti polizia e soccorritori. I russi disumani non abbandonano i loro metodi. Non avendo la forza e il coraggio di opporsi a noi sul campo di battaglia, stanno cinicamente distruggendo la popolazione civile. Questo è un male che non ha limiti. E se non viene punito, non si fermerà mai». Lo afferma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram.

11.21 «Cari residenti di Odessa e residenti nel sud dell’Ucraina! Di notte, dal mare e dal territorio della penisola di Crimea, il nemico ha lanciato un attacco missilistico con tre missili teleguidati nella regione di Odessa. Due edifici sono stati danneggiati, purtroppo ci sono vittime, il loro numero non è specificato». Lo fa sapere Vladislav Nazarov del comando operativo meridionale di Odessa.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X