Domenica, 29 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Mondo

Home Foto Mondo Obama cambia albergo, no al Waldorf Astoria: rischio spie - Foto

Obama cambia albergo, no al Waldorf Astoria: rischio spie - Foto

PECHINO. Il presidente degli Stati Uniti, insieme alla delegazione americana che partecieprà alla sessione plenaria delel Nazione Unite, cambieranno albergo. Il Waldorg Astoria di Manhattan, dove ormai da decenni il Dipartimento di Stato occupa un intero piano, è bandito. Obama ha scelto il vicino New York Palace Hotel. Il perchè del trasloco? Perchè il Waldorf è stato comprato dal gruppo di assicurazione cinese Anbang. Il cambio di residenza però, è dovuto "alle circostanze mutante, che includono possibili preoccupazioni per la sicurezza, manche i posti disponibili e il prezzo".

Ma il secret service ha sicuramente valutato il rischio di spionaggio da parte dei nuovi proprietari cinesi dello storico palazzo di Manhattan. L'ipotesi di una "cimice" nella stanza del presidente, fa sicuramente parte delle "circostanze mutate".

La storia del Waldorf - Per più di cinquant’anni gli ambasciatori americani all’Onu hanno vissuto al 42esimo piano dell’albergo, in affitto. E ogni anno a settembre, quando il presidente lasciava la Casa Bianca per andare all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, occupava due piani dell’hotel con il suo staff per diverse notti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X