Lunedì, 30 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura È morta a 95 anni Gina Lollobrigida, ultima grande diva di un’epoca d’oro

È morta a 95 anni Gina Lollobrigida, ultima grande diva di un’epoca d’oro

È morta Gina Lollobrigida, aveva 95 anni. Nata a Subiaco il 4 luglio del 1927, è stata una delle più importanti e note attrici del cinema italiano. Icona di bellezza e charme tutto made in Italy, è stata diretta durante la sua carriera dai più importanti registi italiani come Alberto Lattuada, Vittorio De Sica, Mario Monicelli, Pietro Germi, Alessandro Blasetti e Mario Soldati. Sofisticata ed elegantissima in ogni occasione, è stata amata anche dai grandi registi americani. Partì da studentessa di Belle Arti nel paesino laziale di Subiaco e divenne una star mondiale.

Per tutti era la LollO, in film indimenticabili come il ciclo di Pane amore e..., La RomanA, Il Tesoro dell’Africa, La donna più bella del mondo, e negli anni ‘70 il Pinocchio di Comencini, dove immortalò la Fata Turchina. Anche a Hollywood recitò in tanti film - affiancando divi di fama mondiale da Rock Hudson a Frank Sinatra da Anthony Quinn a Sean Connery - tanto da guadagnarsi per sempre un posto tra le Dive. Sguardo inconfondibile, bellezza abbagliante, curve mozzafiato, l’attrice - che ha fatto girare la testa a registi e attori di ogni età (e non solo) - ha collezionato 7 David di Donatello, 2 nastri d’Argento e un Golden Globe. Carriera in gran spolvero e vita provata turbolenta, il suo temperamento da ‘leonessà era stato messo a dura prova negli ultimi anni. «Ho il diritto di vivere ma anche di morire in pace», aveva confidato a Mara Venier in un’intervista a «Domenica in» nel novembre 2021. L’attrice era infatti da tempo in lotta con la famiglia per questioni legate all’eredità e al ruolo del suo manager Andrea Piazzolla, finito a processo con l’accusa di circonvenzione di incapace. Un anno e mezzo prima aveva sfogato tutta la sua amarezza in una lettera indirizzata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. «Ho lavorato e rappresentato l’Italia nel mondo per oltre 70 anni, per avere un trattamento ignobile. Credo di meritare un pò di tranquillità e non di essere trattata come una persona incapace, visto che non lo sono. Ho aspettato per anni perchè credevo nella giustizia italiana. Mi sbagliavo e adesso hanno esagerato».

Un’altra vita (almeno da quanto traspare dalle poche notizie di cronaca) rispetto a soli sei anni fa quando per i suoi 90 anni la Bersagliera aveva festeggiato nel cuore di Roma: red carpet tra gli abbracci di vip della tv e della politica. E’ stata attrice, scultrice, pittrice, fotografa: abbandonate le scene si era trasformata infatti in fotoreporter e negli anni Settanta riuscì a intervistare Fidel Castro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X