Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Concerti a raffica in Sicilia: il via con Fabi, poi Subsonica, Aiello, Tozzi, Renga, Nannini e Ranieri

Concerti a raffica in Sicilia: il via con Fabi, poi Subsonica, Aiello, Tozzi, Renga, Nannini e Ranieri

di

Un’altra raffica di grandi concerti in Sicilia. Si comincia con Niccolò Fabi e poi a ruota altri artisti famosi, dal giovane Aiello al veterano Umberto Tozzi, passando per Renga, Subsonica, Gianna Nannini e il mito della musica leggera italiana Massimo Ranieri.

Niccolò Fabi sotto il Vulcano

Domani, domenica 15 agosto, si comincia con Niccolò Fabi. Il cantautore romano sarà in concerto a Linguaglossa (San Tommaso Congress Hall - Colonnato dei Domenicani) per la chiusura del festival Sotto il Vulcano. Un concerto che a Linguaglossa arriva dopo quelli di Max Gazzè e Fiorella Mannoia. «Siamo particolarmente soddisfatti - dichiarano il sindaco di Linguaglossa Salvatore Puglisi e l’assessore comunale al Turismo Bruno Damino - dei risultati ottenuti. Per la prima volta Linguaglossa è stato il palcoscenico di artisti di fama internazionale. L’Etna è uno scenario unico al mondo e noi siamo pronti ad accogliere i tanti spettatori». L’indomani, lunedì 16 agosto, Fabi sarà invece a Noto, sulla scalinata della Cattedrale. Lo spettacolo è un’esperienza in cui immergersi totalmente, lasciandosi trasportare da due ore ininterrotte di musica. Un movimento continuo in cui le parole e il suono si mescolano, andando a creare una condizione spirituale ed emotiva che avvicina musicisti e pubblico, creando un virtuale abbraccio collettivo. Un viaggio tra i sentimenti con cui Niccolò Fabi, muovendosi con totale libertà artistica, fuori dagli schemi e dai generi di appartenenza, mette in scena le verità raccontate attraverso le sue canzoni. Un crescendo continuo di vibrazioni che passa attraverso i racconti di brani come Evaporare, Una somma di piccole cose, Filosofia Agricola, Elementare, fino ad arrivare a Una buona idea, Diventi Inventi, Il negozio di antiquariato e Lasciarsi un giorno a Roma…, solo per citarne alcuni. Non mancano momenti di leggerezza e di forte coinvolgimento musicale grazie ai musicisti che lo accompagnano. Oltre ai cantautori Roberto Angelini, Pier Cortese e Alberto Bianco, per cui Niccolò diventa a sua volta musicista, in un momento centrale del concerto, suoneranno alla batteria Filippo Cornaglia e alle tastiere Daniele Mr Coffee Rossi.

I Subsonica e il ricordo del concerto di Palermo

Sempre lunedì, ma a Messina (Arena Villa Dante) il primo concerto in Sicilia dei Subsonica, che replicheranno martedì 17 agosto a Zafferana Etnea (Anfiteatro Falcone e Borsellino). «Si riparte a 25 anni esatti dall’inizio della nostra storia - dicono i Subsonica in una nota - e potrebbe essere significativo ritornare un po’ ai groove di quel primissimo Subsonica dalle sonorità che sembrano riscoprirsi oggi così attuali». Il ritorno nell'Isola, dopo la parentesi di giugno a Lipari, all'Eolie Music Fest, è l'occasione per riproporre i grandi successi della band torinese. «Abbiamo una serie di ricordi indelebili in Sicilia - dice Max Casacci, chitarrista, produttore e tra i fondatori dei Subsonica - dai Cantieri culturali alla Zisa di Palermo fino a Catania. Il pubblico ha marchiato a fuoco alcune esperienze pazzesche. Purtroppo, non è facile organizzare i tour nelle isole, ma siamo molto contenti di questa ripartenza».

Aiello e il dopo Sanremo

Martedì 17 agosto a Messina e giovedì 19 a Zafferana sarà la volta di Aiello, che eseguirà il suo nuovo singolo Fino all’alba (ti sento) e le canzoni contenute nel nuovo album Meridionale, tra le quali Ora, brano presentato al 71° Festival di Sanremo con quasi 10 milioni di stream e 4.9 milioni di views, Vienimi (a ballare) e Che canzone siamo. Non mancheranno poi i suoi successi più acclamati, come Arsenico e La mia ultima storia.

Tozzi e la riscoperta dell'acustico

Martedì 17 agosto, dall’altra parte della Sicilia, e cioè a Partanna (Anfiteatro Lucio Dalla), il concerto di Umberto Tozzi, che l’indomani (18 agosto) sarà invece a Zafferana. «Sono felicissimo», ha dichiarato l’artista al momento di cominciare il tour. «La riapertura dei concerti e dei luoghi di cultura in genere - dice Tozzi - vuol dire finalmente ridare ossigeno a tutti gli operatori dello spettacolo che per questo lunghissimo periodo hanno sofferto in silenzio, dimenticati e senza nessun sostegno economico». Songs, la sua tournée, è un importante tassello nella carriera di Umberto Tozzi: per la prima volta porta in giro uno show completamente acustico. Il pubblico avrà la possibilità di ascoltare i suoi più grandi successi e alcune canzoni che non sono mai state eseguite in concerto, chicche del suo repertorio, recuperate per l’occasione e a cui verrà data una nuova, emozionante, veste acustica.

Per Renga nuovi arrangiamenti

Per Francesco Renga primo concerto siciliano venerdì 20 agosto, sempre a Zafferana e replica Sabato 21 a Messina. «Era da un po’ che ci stavamo lavorando - dice rivolto al pubblico il vincitore di Sanremo 2005 coin Angelo - e io morivo dalla voglia di potervelo comunicare. Dopo più di un anno potremo ritornare ad abbracciarci, almeno con lo sguardo, e certamente con la musica. Sul palco saremo in quattro, sto lavorando ad una scaletta speciale con arrangiamenti speciali, tutti nuovi. Solo per questa volta. Un modo fantastico per ricominciare insieme, per tornare ad una normalità che per tutti noi significa vita». Sul palco l’artista sarà accompagnato da Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere) e Stefano Brandoni (chitarre).

Gianna Nannini si fa in quattro

Parte venerdì 20 agosto da Enna (Castello di Lombardia) il minitour di Gianna Nannini: sono quattro le tappe in Sicilia della rocker senese. Sabato 21 agosto sarà infatti a Taormina (Teatro Antico), il 23 agosto a Campobello di Mazara (Cave di Cusa) e il 24 a Cefalù (Castello Bordonaro). Gianna Nannini torna ad abbracciare i suoi fan in una dimensione più intima e allo stesso tempo affascinante con il tour Piano Forte e Gianna Nannini – La Differenza, dal titolo del suo ultimo album, La Differenza, anche per sottolineare le due anime della sua musica: piano e forte. «Avevo in mente da tempo un tour con il pianoforte e l’occasione perfetta si presenta ora, dato che la capienza per i concerti è ridotta e bisogna mantenere il distanziamento, e ho pensato, come sognavo da tempo, a un concerto che desse la sensazione di essere a casa», afferma la cantautrice.

Massimo Ranieri oggi come 50 anni fa

Il 21 agosto, sulla scalinata della Cattedrale di Noto, il ritorno in Sicilia di Massimo Ranieri e del suo consolidato spettacolo Sogno e son Desto, oltre 500 repliche in tutta Italia in questi anni. Per lui il 22 agosto altra tappa siciliana, ad Agira (piazza degli Eventi) e il 23 agosto il passaggio in provincia di Palermo, a Finale di Pollina (Teatro Parco Urbano). L’orchestra è formata da Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Marco Rovinelli (batteria), Donato Sensini (fiati), Andrea Pistilli (chitarra) e Stefano Indino (fisarmonica). Lo spettacolo di Massimo Ranieri si rinnova e si conferma. Resta immutata la formula vincente, con l'artista napoletano interprete dei suoi grandi successi musicali, ma sempre attore e narratore. In questa nuova versione, senza perdere di vista il gusto irrinunciabile della tradizione umoristica partenopea e dei colpi di teatro, non mancheranno le sorprese. Stavolta Ranieri sarà ancora di più se stesso. In scena ci sarà un Massimo al 100 per cento, che offrirà al suo pubblico tutto il meglio del suo repertorio più amato e più prestigioso. Tra i tanti brani dello spettacolo anche l’inedito Mia Ragione, tratto dall’album Qui e adesso, arrangiato da Gino Vannelli. Naturalmente Massimo Ranieri canterà i suoi grandi successi e il ,pubblico tornerà a chiedersi a quale di essi l'artista sia più legato. «Tutti pensano - svela il segreto Ranieri - che la mia canzone preferita sia Perdere l’amore, con la quale ho vinto il Festival di Sanremo del 1988. In realtà la canzone che mi emoziona e mi emozionerà sempre è Vent’anni, con la quale proprio a 20 anni ho vinto Canzonissima». Sono passati 50 anni (anzi, 51) da allora e Giovanni Calone da Napoli è ancora protagonista delle estati e dei sogni degli italiani.

Orari e biglietti

Biglietti disponibili on line e nei punti vendita dei circuiti abituali (puntoeacapo.uno, boxoffice sicilia, ticketone, ciaotickets) e ai botteghini dalle 18.30. I concerti cominceranno alle 21.30. Ingresso con green pass. Ecco le alternative: test molecolare o antigenico rapido negativo effettuato nelle 48 ore che precedono lo spettacolo; prima dose di vaccino; ciclo vaccinale completo; certificato che attesti di essere guariti dal Covid-19 negli ultimi 6 mesi.

In concerto in questi giorni anche Mario Biondi e Arisa, cui abbiamo dedicato pezzi a parte (vedi correlati qui sotto).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X