Venerdì, 22 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura "Inferno", la prima volta da registi per I soliti idioti - Foto

"Inferno", la prima volta da registi per I soliti idioti - Foto

ROMA. Il paradiso può attendere, e l'inferno pure: almeno un paio di mesi, quanti ne mancano all'uscita, il 19 marzo, dell'ultimo film di Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, meglio conosciuti come il duo dei Soliti idioti, per la prima volta anche registi, insieme a Martino Ferro. Prodotto da Wildside e distribuito da Warner Bros Pictures, La solita commedia - Inferno catapulta i personaggi in un mondo ultraterreno in cui il caos è totale.

Vista la confusione, per l'appunto, infernale - perchè gli ultimi arrivati non trovano la giusta collocazione e si affollano negli uffici di Minosse - Dio in persona, consultato da Lucifero, decide di catalogare i nuovi peccati sulla terra per mettere un pò d'ordine. E a chi affidare quest'incarico se non a Dante Alighieri, che già una volta, a suo tempo, svolse questo compito con eccellenti risultati? Dante viene così catapultato in una grande città italiana, accompagnato alla ricerca dei «nuovi peccati» dalla sua guida Demetrio Virgilio, un trentenne precario, esponente di una categoria che tutti i giorni deve affrontare giornate anch'esse «d'inferno». Nel cast anche Tea Falco, Marco Foschi, Paolo Pierobon e Gianmarco Tognazzi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X