Domenica, 26 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Coronavirus in Sicilia, nell'ultima settimana nuovi casi in aumento del 42,1%

Coronavirus in Sicilia, nell'ultima settimana nuovi casi in aumento del 42,1%

Un aumento del 42,1% dei nuovi casi Covid 19 in Sicilia. Un dato in linea con la media nazionale, se si escludono i boom che si stanno registrando in Lombardia e Umbria, dove c'è un exploit di contagiati che supera l'80 per cento. Sono i risultati del monitoraggio sui dati dell'ultimatum settimana formulato dalla Fondazionee Gimbe.

In Sicilia fra il 15-21 dicembre si registra anche un in relazione ai casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (450). Fortunatamente ancora sotto la soglia di saturazione i posti letto in area medica, una cifra che gli esperti guardano sempre con particolare attenzione: 15% ricoverati e 8% in terapia intensiva occupati da pazienti Covid.

I siciliani che hanno completato il ciclo vaccinale sono il 72%, ancora una volta al di sotto della media italiana del 77,9%. A questi va aggiunto un ulteriore 3,7% solo con la prima dose. Mentre il 38,6% si è sottoposto alla terza dose (media Italia 51,2%).

Ecco l'elenco dei nuovi casi per 100.000 abitanti dell'ultima settimana suddivisi per provincia in Sicilia: Caltanissetta 302, Messina 280, Enna 201, Trapani 201, Catania 198, Siracusa 176, Agrigento 131, Palermo 129, Ragusa 107.

«Da oltre due mesi – dice Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – si assiste ad un aumento dei nuovi casi, che nelle ultime due settimane ha subìto una forte accelerazione. La media mobile a 7 giorni dei nuovi casi è passata da 15.521 dell’8 dicembre a 25.322 il 21 dicembre (+63,2%), un’impennata favorita anche dalla rapida e progressiva diffusione della variante omicron nel nostro Paese, ampiamente sottostimata da un sequenziamento insufficiente».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X