Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Sentenze pilotate al Consiglio di Stato, in 4 a giudizio immediato per corruzione

La Procura di Roma ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per quattro persone nell'ambito dell'inchiesta su presunte sentenze pilotate al Consiglio di Stato.

Il 18 giugno prossimo, davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Roma, prenderà il via, salvo richieste di riti alternativi che finiranno eventualmente al vaglio del gup, il processo per il giudice del Consiglio di Stato (da tempo sospeso) Nicola Russo, già finito alle cronache per essere stato arrestato con l’imprenditore Stefano Ricucci in relazione a un’altra vicenda, per l’ex presidente del Consiglio di giustizia amministrativa siciliana Raffaele Maria De Lipsis, e poi per l’ex magistrato della Corte dei Conti Luigi Pietro Maria Caruso e il deputato dell’assemblea regionale siciliana Giuseppe Gennuso.

I quattro furono raggiunti il 7 febbraio scorso da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

Sono accusati di corruzione in atti giudiziari.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X