Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Foto Calcio Lo Spezia vince il derby con la Samp, l'Empoli espugna Bologna, il Sassuolo beffa il Torino

Lo Spezia vince il derby con la Samp, l'Empoli espugna Bologna, il Sassuolo beffa il Torino

Lo Spezia ribalta la Sampdoria e si aggiudica il derby ligure: al Picco finisce 2-1 grazie alla rete di Nzola e all’autogol di Murillo, che rendono vano l’iniziale vantaggio di Sabiri. Dopo cinque turni di astinenza la squadra di Gotti ritrova il successo, salendo a 8 punti in classifica, mentre gli uomini di Giampaolo sono costretti ad incassare il quinto ko, il terzo consecutivo, restando fermi a quota 2. In un primo tempo molto equilibrato e combattuto, succede tutto tra l’11' e il 12': Sabiri s'inventa una prodezza dai 35 metri che beffa Dragowski e porta avanti i blucerchiati, raggiunti però neanche un minuto più tardi da una sfortunata autorete di Murillo, che si vede carambolare addosso la sfera dopo una deviazione di Ferrari su cross di Holm.
Nella ripresa prosegue il grande equilibrio: al 52' Caputo si lascia murare da Dragowski dopo un assist di Djuricic, dall’altra parte invece Audero si esalta sul colpo di testa di Ampadu dopo la sponda di Holm. Il portiere della Samp però non può nulla al 72', quando Nzola s'inserisce alla grande sul cross di Holm e firma il 2-1 dello Spezia. Nel finale i blucerchiati tentato il tutto per tutto per agguantare il pareggio, creando una buona doppia occasione con Gabbiadini e Sabiri, respinti però entrambi da Dragowski, bravissimo anche all’ultimo respiro nel chiudere la porta in faccia a Quagliarella.

L'Empoli espugna Bologna

La prima ufficiale sulla panchina del Bologna non è fortunata per Thiago Motta, costretto al ko per 1-0 da un Empoli cinico nell’approfittare dell’unica vera palla gol della ripresa. Ci pensa Bandinelli a regalare il successo agli azzurri, capaci di rialzare subito la testa dopo il ko con la Roma. Si tratta della prima vittoria in campionato per gli uomini di Zanetti, che salgono a 7 punti in classifica, mentre i rossoblu, fermati anche da un palo e una traversa, restano fermi a quota 6. Sicuramente più brillante l’avvio dei toscani, che in una decina di minuti spaventano per tre volte la retroguardia locale: prima ci prova Lammers con un colpo di testa sventato da Skorupski, poi Satriano e lo stesso attaccante olandese non riescono ad approfittare di due disattenzioni avversarie, facendosi ipnotizzare ancora dal portiere polacco. Dal 20' provano a venir fuori anche gli emiliani, pericolosi per due volte in pochi istanti con Orsolini, respinto da Vicario e successivamente impreciso sotto porta di testa dopo un cross di Barrow. Ad inizio ripresa il Bologna è più intraprende e trova maggiore verve grazie ai neo entrati Kasius e Dominguez: l’esterno destro olandese, in particolare, al 63' propone un bel cross per Arnautovic che da pochi passi spara a lato di testa. Qualche istante prima tolto un rigore proprio ai rossoblu (mano di Stojanovic) per un fuorigioco millimetrico di Cambiaso punito dal Var.
Nel momento di maggior difficoltà, però, l’Empoli trova il varco per sorprendere gli avversari e passare in vantaggio: palla bassa messa al centro da destra, Skorupski stavolta esce con incertezza disturbato anche da un compagno e lascia sfilare la palla sui piedi di Bandinelli, che a porta vuota non sbaglia l’1-0 ospite. Due minuti più tardi Arnautovic ha sulla testa l’immediata chance per il pareggio, ma è sfortunato nel colpire un palo clamoroso. Nel recupero ci si mette anche la traversa a dir di no al Bologna, stavolta colpita dal neo entrato Zirkzee.

Il Sassuolo beffa il Torino all'ultimo minuto

Un gol di Alvarez all’ultimo respiro regala al Sassuolo un successo pesantissimo in casa del Torino. I neroverdi passano 1-0 al 93' grazie alla prima rete in serie A del 21enne uruguaiano, entrato da appena cinque minuti, al termine di una partita equilibrata e non particolarmente emozionante, con un gol tolto dal Var ai granata (fuorigioco di Vlasic) e un miracolo di Milinkovic su un tentativo di Frattesi nel primo tempo. Con questo successo la squadra di Dionisi sale a 9 punti in classifica, mentre gli uomini di Juric, al secondo ko di fila, restano a quota 10. Buon avvio da parte dei padroni di casa, che nei primi minuti ci provano con un paio di conclusioni da fuori di Seck, parate senza troppi problemi da Consigli.  A ridosso della mezz'ora si fanno vedere pericolosamente anche gli emiliani: D’Andrea dribbla Buongiorno in area e serve Pinamonti, chiuso provvidenzialmente in spaccata da Schuurs. Al 37' i granata troverebbero il vantaggio con un tap-in a porta vuota di Lazaro dopo il palo colpito da Vlasic, ma il Var punisce una posizione di fuorigioco proprio del croato. Prima dell’intervallo, invece, un autentico miracolo di Milinkovic nega a Frattesi la rete ospite, dopo un corner battuto sul primo palo da Laurentiè. Nella ripresa il primo squillo è del Toro al 57', quando Lukic tenta la soluzione dalla distanza mancando di poco lo specchio della porta. Con il passare dei minuti i ritmi si abbassano e le emozioni scarseggiano, ma nel finale il Sassuolo prova gli ultimi sforzi e all’ultimo respiro la vince grazie al colpo di testa del neo entrato Alvarez su cross di Rogerio.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X