Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Montecarlo, beffa per Leclerc dopo la pole: problemi al semiasse, niente Gran premio per lui
FORMULA 1

Montecarlo, beffa per Leclerc dopo la pole: problemi al semiasse, niente Gran premio per lui

Charles Leclerc, dopo aver fatto segnare la pole position nella qualifiche del GP di Monaco, non ha preso parte alla sua gara di casa. A frenare il monegasco un problema alla vettura che si è evidenziato durante i giri di ricognizione effettuati dal pilota prima di schierarsi sulla griglia di partenza.

Una vera e propria beffa per Leclerc che sarà costretto, dopo aver fatto segnare il miglior tempo, a guardare la propria gara di casa dal box.  La vettura di Charles Leclerc ha avuto un problema «al semiasse sinistro, impossibile da riparare entro la partenza». Così dal box della rossa dopo il ritiro del pilota monegasco dal gran premio di Montecarlo prima ancora del via.

In mattina la scuderia aveva fatto sapere con un tweet che sulla vettura era tutto ok: «A seguito delle ulteriori accurate verifiche effettuate questa mattina non sono stati riscontrati apparenti problemi sul cambio della vettura di @Charles_Leclerc, per cui il pilota monegasco partirà oggi regolarmente dalla pole position».

«Mi sento molto triste. È difficile, ero molto emotivo quando ho saputo che non potevo ripartire. Mi spiace anche per i meccanici, hanno lavorato tanto per rimettermi in pista ed eravamo fiduciosi di farcela. Il cambio era ok, il problema proviene dalla parte sinistra della macchina. Ora sono triste e avrò bisogno di qualche giorno per stare meglio». Così Charles Leclerc racconta ai microfoni di Sky Sport il proprio stato d’animo.

«Dopo ieri abbiamo controllato tutti i pezzi, dobbiamo vedere cosa ha ceduto. Credo sia legato all’incidente, ma per adesso non so ancora dove è stato il problema. Rammarico per l’incidente nelle qualifiche? Ieri ho fatto un errore, ma è quello che mi ha messo in pole. Possiamo parlare di tutto, ma il primo giro lo abbiamo fatto più forte di tutti gli altri perché io ho spinto. Nel secondo ho spinto e sono finito a muro. Ho dato tutto, gli errori capitano e adesso dobbiamo capire cosa è successo oggi», ha concluso il monegasco.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X