Domenica, 07 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Australian Open, Djokovic domina Medvedev: nono titolo a Melbourne e 18esimo Slam
TENNIS

Australian Open, Djokovic domina Medvedev: nono titolo a Melbourne e 18esimo Slam

Nokak Djokovic ha vinto per la nona volta gli Australian Open battendo nettamente in finale il russo Daniil Medvedev con il punteggio di 7-5, 6-2, 6-2, in meno di due ore. Per il serbo numero uno del mondo è il terzo trionfo consecutivo a Melbourne, dove ha inanellato 21 vittorie di fila.

Nole conquista così il suo 18esimo Slam (82esimo titolo Atp), portandosi a meno due dai recordman Federer-Nadal. Per Medvedev, alla seconda finale Slam persa dopo quella degli US Open 2019, si tratta della prima sconfitta dai quarti del torneo di Vienna dello scorso anno e fa seguito a una striscia di 20 vittorie consecutive passate dai trionfi nel 1000 di Parigi-Bercy, le ATP Finals di Londra e l’ATP Cup.

«Ringrazio questo campo, la Rod Laver Arena, Melbourne ti voglio sempre più bene e continua a crescere questo rapporto d’amore per te». Djokovic rende omaggio così allo Slam australiano vinto per la nona volta. «È stata una corsa altalenante come le montagne russe - ha detto il campione serbo durate la premiazione - ringrazio il mio fisioterapista che mi ha consentito di giocare fino a qui. È stato fatto un lavoro eccezionale, non era facile e dovrebbero essere tutti orgoglioso per quello che hanno messo insieme, consentendoci di giocare il torneo».

Parole di stima poi a Medveded: «Hai classe e lo hai dimostrato ancora una volta. Sei uno dei giocatori più complicati da affrontare, è solo una questione di tempo, se non ti dispiace aspettare ancora qualche anno...». E anche Medveded aveva elogiato Novak: «Non è facile parlare dopo che hai appena perso una finale di Slam, ma congratulazioni a Novak, nove slam australiani e immagino non sarà nemmeno l’ultimo - le parole del campione russo -. La prima volta che ho giocato con lui ero n.600/o e pensavo che non mi avrebbe rivolto la parola, e invece mi ha trattato come fosse il mio migliore amico e non è mai cambiato, anche adesso che sono qui. Non è stata la mia giornata però grazie per essere stati tutti qui e prima o poi vinceremo un titolo dello slam. Ringrazio chi ci ha fatto giocare questo torneo».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X