Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Tennis, Internazionali d'Italia: Fognini eliminato da Humbert
ROMA

Tennis, Internazionali d'Italia: Fognini eliminato da Humbert

Tennis, Sicilia, Sport
Fabio Fognini

Niente da fare per Fabio Fognini che esce di scena agli Internazionali di Roma al secondo turno. Il tennista ligure è stato sconfitto nel suo match d’esordio dal francese Humbert con il punteggio finale di 7-5 7-6.

L’azzurro, prima dell’inizio del torneo, aveva già comunicato il ritardo di condizione fisica, dovuto alla pausa forzata per il Covid mentre l’avversario aveva sulle gambe già diversi match.

Nonostante ciò il match è stato più combattuto e sono stati numerosi i break conquistati da entrambe le parti. Humbert affronterà ora agli ottavi di finale il canadese Shapovalov.

"Sono contento di come ho giocato nonostante la sconfitta, ho fatto un grande passo avanti rispetto alle scorse settimane e questo era l’obiettivo. Oggi un set lo meritavo, ma non ce l’ho fatta perchè mi è mancata l’abitudine a giocare determinati punti in certi momenti, tuttavia non sono deluso. Sono contento al 99%, spiace solo per la sconfitta ma la riabilitazione è stata lunga: soffrivo e soffro ancora a giocare, è un percorso che bisogna affrontare e andarci di petto, come ho fatto io". Fabio Fognini commenta così la sconfitta subita contro il francese Humbert .

Il ligure ha poi commentato i risultati ottenuti dai suoi connazionali più giovani come Sinner e Musetti: "L'ho sempre detto che tutti questi giovani erano forti e son contento per la loro ascesa. La cosa bella è che sono quasi un ex e invece sono ancora qui, a ridosso dei primi 10. Mi alleno con loro e mi diverto - ha sottolineato Fognini - Fa ben sperare raggiungere questo livello alla seconda partita dopo una lunga assenza".

Fognini infine ha espresso le sue sensazioni sull'assenza di pubblico e ha svelato la programmazione per il resto della stagione: "Giocare sul Centrale vuoto? Sensazioni non bellissime, ma questo virus è così. Per fortuna nel 2020 se si perde non conta niente: chi gioca bene va avanti, chi gioca male come me rimane lì. Ora vado ad Amburgo, poi Parigi e in seguito tirerò le somme, parlerò con Barazzutti e vedremo se finire subito il 2020 o provare a giocare sul veloce", ha concluso il ligure.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X