Giovedì, 21 Marzo 2019
SERIE A

Il Napoli pareggia a Sassuolo, la Juventus è lontana 18 punti

E’ terminata 1-1 la sfida fra il Sassuolo e il Napoli. Al "Mapei Stadium" le reti che hanno decretato il risultato sono giunte nella ripresa: al 7' ha sbloccato la gara Berardi, al 41' ha risposto Insigne. Gli azzurri, in formazione largamente rimaneggiata, hanno evitato a poco dal triplice fischio la seconda sconfitta di fila in campionato; mentre i neroverdi devono rimandare ancora l'appuntamento con i tre punti. Risultato, nel complesso, giusto; Napoli a meno 18 dalla Juve. Nei padroni di casa, orfani dello squalificato Consigli e dell’indisponibile Marlon, Roberto De Zerbi ha optato in avvio sul modulo 3-4-3, schierando Demiral, Ferrari e Peluso a protezione di Pegolo; Lirola, Duncan, Magnanelli e Rogerio lungo la linea mediana; con Berardi, Djuricic e Boga nel tridente offensivo. Solo panchina per Sensi e Di Francesco.

Negli ospiti, privi dello squalificato Meret e dell’infortunato Albiol, Carlo Ancelotti ha attuato un ampio turn over dopo la vittoria di giovedì sera in Europa League. Spazio quindi, nel consueto 4-4-2 dei partenopei, a Malcuit, Chiriches (sostituito nell’intervallo da Luperto), Koulibaly e Ghoulam, posizionati davanti a Ospina; a Ounas, Diawara, Allan e Verdi, a presidio del centrocampo; con Insigne e Mertens nel tandem d’attacco. In campo solo negli ultimi 25 minuti Milik; a riposo invece Callejon, Zielinski e Fabian Ruiz. Gara scoppiettante, fin dalle prime battute. Al 2', dopo un rimpallo, la palla è finita fra i piedi di Insigne, il quale ha calciato al volo di prima intensione, mancando però il bersaglio grosso. Venti minuti dopo ha risposto il Sassuolo con Boga ma il suo bel tiro a girare di destro è terminato di pochissimo al lato. A ruota, al 29', ci ha provato nuovamente Insigne, servito in profondità da Verdi, ma la sua conclusione (un pò centrale) è stata respinta da Pegolo. Poco dopo la mezzora Verdi ha calciato alto da buona posizione. Infine, al 38', c'è stata una bella ripartenza dei neroverdi, conclusa da Rogerio con un bel diagonale mancino, che ha accarezzato il palo.

Vibrante anche la ripresa, aperta al 7' dalla rete di Berardi. Boga ha allargato il gioco verso Lirola, il cross di quest’ultimo è stato rimpallato da Allan; a ruota lo stesso Boga ha rimesso la sfera verso il centro, dove l’ala destra ha trafitto da breve distanza Ospina (grazie anche alla deviazione sfortunata di Luperto). Il Napoli, ferito nell’orgoglio, ha tentato subito la reazione ma tanto Koulibaly quanto Mertens (entrambi di testa, da buona posizione) non sono riusciti a impensierire Pegolo. Alla mezzora, poi, ci ha provato dalla distanza Diawara: bravo Pegolo a mandare il pallone in corner. Quando sembrava che il Sassuolo potesse portare a casa i tre punti, al 41', è arrivato il lampo di Insigne. Lo "scugnizzo", favorito da uno svarione di Magnanelli, ha trafitto Pegolo col "solito" destro a girare da dentro l’area. Qui, di fatto, sono terminate le ostilità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X