Domenica, 01 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Biglietti Juve agli ultrà, chiesti 2 anni e 6 mesi di squalifica per Andrea Agnelli
PROCURA FIGC

Biglietti Juve agli ultrà, chiesti 2 anni e 6 mesi di squalifica per Andrea Agnelli

biglietti juventus-ultrà, processo juventus, Andrea Agnelli, Sicilia, Sport
Andrea Agnelli, presidente della Juve

ROMA. Due anni e mezzo di inibizione da infliggere al presidente della Juventus, Andrea Agnelli, per i suoi rapporti non consentiti dal regolamento con gli ultrà bianconeri: è questa - si apprende da fonti qualificate - la pena che il capo della procura Figc, Giuseppe Pecoraro, ha appena richiesto al tribunale federale nazionale nel processo a porte chiuse relativo alla vendita dei biglietti agli ultrà.

Nelle richieste del capo della Procura federale, si propone per Agnelli anche l’estensione delle sanzioni in ambito Uefa e Fifa.  La Procura federale ha chiesto per  la Juventus due gare a porte chiuse, un’ulteriore gara con la curva sud chiusa e 300 mila euro di ammenda per responsabilità diretta del club bianconero nell’ambito del processo relativo alla vendita dei biglietti agli ultrà.

Quanto alle altre persone coinvolte nel procedimento, è stata chiesta l’inibizione per sei mesi e 10mila euro di ammenda per Francesco Calvo, all’epoca direttore commerciale della Juventus, l’inibizione per due anni e un’ammenda di diecimila euro per Alessandro Nicola D’Angelo, security manager, l’inibizione di un anno e sei mesi e uguale ammenda per Stefano Merulla, responsabile del ticket office. Anche per questi ultimi, si chiede l’estensione delle sanzioni in ambito Uefa e Fifa.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X