Sabato, 02 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Ecatombe azzurra a Roma: eliminati Seppi e Errani
TENNIS

Ecatombe azzurra a Roma:
eliminati Seppi e Errani

ROMA. Giornata da dimenticare per i colori azzurri agli Internazionali Bnl d'Italia. Il torneo di Roma perde in un colpo solo Andreas Seppi, Stefano Napolitano e Gianluca Mager per quanto riguarda il tabellone maschile, mentre in quello femminile a salutare al primo turno è la giovane Deborah Chiesa. Non fa eccezione nemmeno Sara Errani, che nel match serale si arrende alla francese Cornet.

Le speranze tricolori al Foro Italico restano quindi affidate a Fabio Fognini - in campo domani contro il n.1 al mondo e campione uscente, Andy Murray - e a Roberta Vinci, che dall'altra parte della rete troverà la russa Makarova. In programma domani anche l'esordio di Novak Djokovic, che se la vedrà col britannico Bedene, qualificato al secondo turno dopo il ritiro di Gianluca Mager, fermato sul più bello da un problema muscolare.

"Nel secondo set ho cominciato ad accusare crampi, sentendo tirare al polpaccio e al quadricipite, poi dopo ero come paralizzato - le parole del 22enne di Sanremo -. Un pensiero alla vittoria l'avevo fatto e mi rimane dentro un grosso rammarico, non a caso a fine partita ero in lacrime per il sogno di una sfida sul Centrale contro Djokovic sfumata". Il serbo, reduce dal ko in semifinale a Madrid con Nadal, guarda invece con fiducia al torneo capitolino: "Vengo probabilmente da uno dei miei migliori tornei in stagione, un passo avanti nella giusta direzione. Le cose vanno meglio rispetto a due mesi fa. Il modo in cui ho giocato nelle ultime settimane mi ha dato un sacco di incoraggiamento e anche entusiasmo per questa settimana a Roma".

Nel torneo maschile va avanti, tra gli altri, l'argentino Juan Del Potro, che ha battuto il meglio piazzato bulgaro Grigor Dimitrov col punteggio di 3-6, 6-2, 6-3. Settimana già finita per Seppi, eliminato in due set dallo spagnolo Almagro, che ora se la vedrà col connazionale Nadal. "Ammetto che non avevo grandi aspettative - spiega l'altoatesino -. Contro Almagro però avevo sempre disputato buoni incontri e anche stavolta potevo vincere. In questo momento mi è scesa un po' la voglia, spero che mi torni".

Voglia che non manca di certo a Maria Sharapova, rientrata nel circuito a fine aprile dopo aver scontato 15 mesi di squalifica per aver assunto Meldonium. La russa ha esordito battendo per 6-4 6-2 la statunitense McHale ritrovando subito il feeling col rosso del Foro. "In questo momento penso una settimana alla volta, indubbiamente ho delle aspettative e non potrebbe essere diversamente quando nella tua carriera hai vinto tornei importanti e sei stata numero uno del mondo - ammette -. Se resterei male a ricevere una wild card per giocare le qualificazioni a Parigi? Nulla ormai può farmi dispiacere dopo che per 15 mesi non ho potuto giocare. In questo momento sono felice. Sono contenta di essere rientrata, di svegliarmi di nuovo a Madrid, a Roma, ovunque".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X