Mercoledì, 19 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Tennis, Fognini vince il derby con Berrettini e attende Murray
OPEN BNL D'ITALIA

Tennis, Fognini vince il derby con Berrettini e attende Murray

ROMA. L’esordio perfetto e la voglia finalmente di stupire il pubblico di Roma. Nella domenica di apertura del Main Draw degli Open Bnl d’Italia, Fabio Fognini (29) inizia la sua avventura romana conquistando in due set (6-1 6-3) in un’ora e 10' di gioco il derby azzurro che ha animato il Centrale contro il giovane Matteo Berrettini, 21 enne numero 250 nel ranking Atp che si era fatto strada conquistando la terza wild card nelle pre-qualificazioni.

Al secondo turno se la dovrà vedere con il numero 1 del ranking Atp, Andy Murray: «Non parto favorito ma mi sento bene e soprattutto sto giocando bene», ha esordito Fognini nel post-partita. «E lui non è certo in un gran momento. Mi piace giocare qui ma con Roma non ho un buon rapporto. L’aiuto del pubblico può darmi la spinta in più, so che me la posso giocare», ha aggiunto il ligure, che nella Capitale non è mai andato oltre il terzo turno raggiunto nel 2015. Con il telefono sempre a portata di mano in attesa di uno squillo da Flavia Pennetta, in procinto di partorire: «Ho parlato fino alle tre di notte con Flavia - rivela Fognini - dicendole che per me non era in problema fermarmi per un paio di tornei. In questo momento è lei la priorità. Comunque mi sono tranquillizzato e sono partito per Madrid. Non ho un tabellone facile, ma in fondo neanche Murray è contento di incontrarmi».

Vincitore degli ultimi Internazionali, lo scozzese raccoglie la sfida da Madrid, dove è stato eliminato da Coric agli ottavi: "Sarà una partita dura - dice il numero uno al mondo - Fabio sulla terra rossa è potenzialmente uno dei migliori giocatori al mondo e poi, ovviamente, qui in Italia sarà molto motivato». Comunque soddisfatto il 'Next Gen' Berrettini: «Ero felice già mentre camminavo nel tunnel. Margini di miglioramento ne ho, conto di poter competere nel giro di tre o quattro anni». Spera in un buon torneo anche Roberta Vinci (34): «Mi piacerebbe fare contenta la gente che viene qui in massa per vedermi con tanti bambini. Fin qui non ci sono riuscita, ma non si sa mai», ha ammesso la tarantina, che al primo turno affronterà la russa Makarova (43): «E' un’avversaria difficile, mancina, sarà una partita dura».

Domani si entra nel vivo del main draw, con l’esordio al Centrale contro Mchale dell’attesissima Maria Sharapova, che oggi ha animato il Colosseo esibendosi in alcuni scambi con Berdych (12), anche lui in campo domani contro Zverev. A seguire, Seppi contro Almagro, Dimitrov (10) contro Del Potro e in serale Venus Williams (9) impegnata contro Shvedova. Alla Next Gen Arena, il belga Goffin (9) sfida il brasiliano Bellucci, poi fari puntati sul debutto di Sara Errani contro la francese Cornet.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X