Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Fiorentina sprecona, Belotti la punisce: 2-2- con il Torino
SERIE A

Fiorentina sprecona, Belotti la punisce: 2-2- con il Torino

Calcio, fiorentina-torino, SERIE A, Sicilia, Sport
Andrea Belotti durante la partita Fiorentina-Torino - Ansa

FIRENZE. Finisce in parità, 2-2, il posticipo della 26/a giornata del campionato di serie A tra Fiorentina e Torino. Viola avanti con le reti di Saponara (8' pt) e Kalinic (38' pt), poi nella ripresa, Belotti prima sbaglia un rigore poi con una doppietta (20' e 40') firma la rimonta granata che vale il pareggio.

La Fiorentina, reduce dall'eliminazione in Europa league di giovedì scorso, domina per quasi un'ora, e nonostante parte della tifoseria contesti tutto e tutti, vanno a segno due volte e potrebbero anche incrementare il vantaggio. Poi il Torino ha la possibilità di riaprire il match con un rigore, ma dagli 11 metri Belotti sbaglia. Potrebbe essere il colpo del ko invece i granata, con un uno-due firmato sempre da Belotti (che raggiunge Dzeko e Higuain a 19 reti), trovano il pari.

Nonostante l'ennesimo passo falso e la contestazione dei tifosi, la Fiorentina conferma la fiducia a Paulo Sousa. Al termine della gara pareggiata con il Torino Andrea Della Valle e i suoi collaboratori, presente anche il tecnico, hanno ribadito la linea scelta già dopo la disfatta europea di giovedi' scorso.

"Gli applausi di tutto il Franchi? Fa sempre piacere ricevere gli applausi da tutta la gente perché vuol dire che sono sportivi oltre che tifosi - dichiara Belotti -. E' il bello del calcio. Queste sono le cose veramente belle del nostro sport". Intervistato da Premium Sport al termine di Fiorentina-Torino, il bomber dei granata Andrea Belotti esterna tutta la propria felicità, non solo per la doppietta che ha realizzato, ma anche per gli applausi ricevuti dalla tifoserie rivale.

"All'inizio non riuscivamo a trovare le misure giuste, poi è uscito il cuore di questa squadra - dice ancora Belotti - e continuando così possiamo toglierci delle soddisfazioni. Punto a vincere la classifica dei cannonieri? Sicuramente, è un mio obiettivo ma se io sono lì è merito di tutti i miei compagni. Potevo segnarne uno in più se non avessi sbagliato il rigore, ma ormai è diventata una routine. Quest'anno non riesco a segnare dal dischetto, lavorerò per migliorare questo aspetto".

Belotti si sente pronto per il grande salto? "Io sono pronto per il Toro e per fare bene in questa squadra - risponde -. Sono onorato di indossare questa maglia, poi il futuro non lo conosce nessuno".

Ai microfoni di Premium Sport l'allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa, commenta il pari con il Torino: "Io sono qui per lavorare, non per salvare la panchina. Dormirò tranquillo stanotte perché ho fatto il mio lavoro con grande onestà''.

''I fischi dei tifosi? Esprimono i loro sentimenti, sono l'anima di un club e non si discutono - ha sottolineato - I giocatori hanno dato il massimo, non siamo riusciti a chiudere la gara e appena ci siamo abbassati abbiamo sofferto e purtroppo alla fine è arrivato il pareggio. La mia squadra ha dato tutto e quando lo fa sono contento. Ho visto i ragazzi onorare questa maglia e fare di tutto per vincere la partita''.

''Non credo ci sia stato un calo fisico - ha aggiunto Sousa - fino a quando si riesce ad attaccare riusciamo a essere incisivi e a schiacciare gli avversari. Il fallo su Chiesa nel finale? Dobbiamo aiutare gli arbitri a prendere le decisioni corrette. Se loro non lo vedono fa niente, devono continuare a lavorare per migliorare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X