Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Coppa Davis, Italia ko nel doppio: l'Argentina riapre la sfida
TENNIS

Coppa Davis, Italia ko nel doppio: l'Argentina riapre la sfida

Coppa Davis, italia-argentina, Tennis, Sicilia, Sport
Un momento del match di Coppa Davis tra Italia e Argentina

ROMA. L'Argentina accorcia le distanze sull'Italia e tiene aperto il discorso-qualificazione ai quarti di finale di Coppa Davis di tennis. Al Parque Sarmiento di Buenos Aires, Simone Bolelli e Fabio Fognini cedono dopo oltre quattro ore di gioco e solo al tie-break del quinto set a Carlos Berlocq e Leonardo Mayer, mancando anche un match-point: 6-3, 6-3, 4-6, 2-6, 7-6 (9-7) il punteggio a favore dei sudamericani.

A decidere il confronto saranno dunque domani gli ultimi due singolari: Berlocq-Lorenzi e Pella-Fognini. Sono tornati dunque a fare coppia dopo oltre un anno Bolelli (con un tape a proteggere il ginocchio sinistro, operato l'estate scorsa) e Fognini, in campo dopo il lieve attacco di gastroenterite.

I due azzurri, in campo con un completo tricolore, si procurano una palla break già nel gioco di apertura ma poi cedono la prima frazione dopo 42 minuti e la seconda dopo altri 53. Sul 4-3 per l'Argentina del terzo set Bolelli recupera una situazione pericolosa da 0-30, facendo leva sulla battuta. E finalmente la coppia azzurra toglie per la prima volta la battuta agli avversari e chiude il set per 6-4.

Sale il rendimento degli azzurri che in avvio di quarto set piazzano un secondo break consecutivo (dopo averne atteso uno per oltre due ore) e si aggiudicano la frazione per 6-2. Nel quinto set Argentina subito avanti 2-0, ripresa subito sul 2-2. L'equilibrio si protrae fino al 6-6, con gli azzurri ad annullare un match point sul 5-6.

È dunque il tie-break (una delle novità in Davis) a dover dare il verdetto: l'Argentina scappa sul 6-2 ma gli azzurri rimontano fino ad avere un match point sul 7-6 vanificato da un dritto steccato di Fognini. E sono gli argentini, con coraggio e tanta grinta, a piazzare gli ultimi due punti, chiudendo il match con un dritto incrociato di Mayer.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X