Mercoledì, 24 Luglio 2019
SERIE D

Grandi colpi dell'Igea Virtus, per il Gela nuovi arrivi e partenze

di

BARCELLONA. Si è da poco concluso il girone d’andata del campionato di Serie D 2016/17 ed il bilancio delle formazioni siciliane impegnate nel girone I si può considerare allo stato attuale piuttosto positivo. Continua il primato in solitaria dell’Igea Virtus Barcellona, saldamente in testa alla classifica a quota 38 punti grazie a 11 vittorie e 5 pareggi; una sola sconfitta subita dai messinesi (2 a 0 in trasferta a Rende), che vantano il miglior attacco (33 reti) e la miglior difesa (10 gol subiti) del girone.

Al quarto posto ed in piena corsa per i play-off, la Sicula Leonzio di mister Ciccio Cozza si è riportata a ridosso del Rende terzo grazie ai 3 punti conquistati contro la Turris; “solo” 19 le reti messe a segno in 17 gare dai bianconeri che hanno però uno dei maggiori punti di forza nella solidità della difesa, che ha subito 14 reti. Il Gela ha fin qui disputato un ottimo campionato, piazzandosi nel girone d’andata al sesto posto con 28 punti, a un solo punto dal quinto posto che vale i play-off; i biancoazzurri vantano, con 25 reti fatte e 16 subite, il terzo miglior attacco e la quarta miglior difesa del girone, un ruolino di marcia da prime della classe. Nonostante la sconfitta casalinga per 1 a 0 patita contro il Pomigliano la Sancataldese è reduce da un buon momento di forma, come dimostra il decimo posto in classifica: non male per una rosa ricca di giovani che ha come obiettivo una salvezza tranquilla; gli uomini di mister Marcenò hanno fin qui messo a segno 19 gol subendone solo 16, al pari di Gela e Turris.

Unica nota stonata nella lieta armonia delle isolane è il Due Torri: è ormai una questione secondaria la posizione di classifica dei messinesi (penultimi con 7 punti a causa dei 5 punti di penalizzazione inflitti alla società, gli ultimi due dei quali arrivati per la mancata presenza in campo ad Aversa nell’ultimo turno) dal momento che, con ogni probabilità, i biancorossi non continueranno la stagione a causa dei problemi finanziari che affronta la società. Prima della fine dell’anno la dirigenza potrebbe già inviare in Lega i documenti per il ritiro della squadra dal campionato. Un mese di dicembre dunque ricco di sorprese, nel quale abbiamo anche visto la sessione invernale del calciomercato: una campagna di trasferimenti vivissima, che ha portato nuova linfa alle squadre siciliane, oltre a permettere a giocatori con basso minutaggio di cercare maggior fortuna con un trasferimento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X