Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Terzo tempo per la Pellegrini, la "divina" in finale nei 200 stile libero
NUOTO

Terzo tempo per la Pellegrini, la "divina" in finale nei 200 stile libero

RIO DE JANEIRO. Federica Pellegrini in finale sui 200 stile con il terzo miglior tempo alle spalle di Sjostrom e Ledecky. Si è chiusa così la terza notte olimpica dei Giochi di Rio che visto la russa Yulia Efimova, ripescata in extremis dal Tas, centrare l'argento sui 100 rana.

"Sono soddisfatta del risultato. Pensavo che partissero molto più forte e decise, e che 'ciao' la avrei viste solo all'arrivo. Vedremo domani. La finale sarà una delle finali più veloci della storia dei 200 metri stile libero", ha detto subito dopo la gara la Pellegrini. "Sono contenta di esserci anch'io. Cercherò di lottare fino in fondo, succederà quel che succederà".

 

Olimpiadi già finite invece per il pugile italiano, Vincenzo Mangiacapre. La medaglia di bronzo di si è fratturato lo zigomo durante il match vinto nella terza giornata dei Giochi con il messicano Romero e ora rientrerà con il primo volo disponibile in Italia. Tra un ritorno a casa e un reintegro ai Giochi sempre più difficile - a detta sei suoi stessi legali - è invece in bilico il futuro di Alex Schwazer. Dopo dieci ore di udienza al Tas per discutere del suo ricorso contro la sospensione della Iaaf, è emerso che - a quanto ha appreso l'Ansa - la federazione internazionale ha chiesto otto anni di squalifica per il marciatore azzurro, a cui ora non resta che aspettare la sentenza, attesa entro il 12 agosto, data in cui è prevista la 20 km.

Buone notizie per i colori azzurri arrivano dal tennis e dal beach volley: Fabio Fognini e Andreas Seppi volano ai quarti di finale del torneo di doppio superando il duo brasiliano Bellucci e Sa 5-7, 7-5, 6-3, ottavi centrati invece dal duo Ranghieri e Carambula dopo la vittoria sui canadesi Binstock-Schachter in tre set nella suggestiva cornice dell'Arena di Copacabana. Terzo successo per il Dream Team Usa che hanno dato 44 punti al Venezuela (113-69), con Carmelo Anthony che scavalca Jordan per punti realizzati ai Giochi.

Nella serata di Rio, festa a Casa Italia per i medagliati di giornata, Campriani e Pellielo, ai quali si sono unite Cagnotto e Dellapè, argento nei tuffi. Appena poco prima, era termianta la visita del presidente del Cio, Thomas Bach, esplicito sulle quotazioni di Roma nella corsa alle olimpiadi del 2024: "Una candidatura molto forte - ha ammesso - La città eterna ha una grande storia e una grande tradizione sportiva".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X