Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Spagna show: tre gol alla Turchia e vola agli ottavi
EURO 2016

Spagna show: tre gol alla Turchia e vola agli ottavi

ROMA. I dubbi sono fugati: la Spagna c'è ed è una seria candidata alla vittoria finale di Euro 2016. La nazionale di Del Bosque supera la Turchia per 3-0 con due squilli del ritrovato Morata e un gol di Nolito, ed è la terza squadra a qualificarsi agli ottavi di finale del tornoo: ma a differenza della Francia e dell'Italia, lo fa con una dimostrazione di forza e di gioco che non faranno dormire sonni tranquilli alle sue avversarie.

Se contro la Repubblica Ceca i tre punti erano arrivati dopo un match sì dominato, ma con poca incisività in attacco, tanto da costringere Piquè ad indossare nel finale i panni del goleador, contro la Turchia di Terim, Morata, e compagni hanno dimostrato di essere sulla strada giusta: una strada impreziosita da giocate sopraffine, tra 'sombrerì, 'rulete', e scambi in velocità, sotto la regia di un Iniesta in grande spolvero. D'altronde l'ultimo ko delle furie rosse in una fase finale dell'Europeo risale ormai al lontano 2004 (ko contro il Portogallo), poi solo gioie per una nazionale che non subisce gol (sempre nella fase finale) dalla prima partita dell'edizione 2012, quando a segnare fu proprio Totò di Natale: da lì 7 partite senza subire gol, altro dato che la dice lunga sulla forza anche difensiva della squadra guidata da Del Bosque.

Squadra che vince non si cambia. Dopo il successo sofferto contro la Repubblica Ceca, il ct spagnolo schiera lo stesso undici, confermando al centro dell'attacco il centravanti della Juventus, Alvaro Morata, a caccia del primo gol di questo Europeo, affiancato da Silva e Nolito. Dall'altra parte l'Imperatore Terim contrappone uno schema speculare, con Burak Yilmaz (7 gol nelle ultime 9 gare internazionali per lui) che rientra titolare come punta centrale supportato sugli esterni da Calhanoglu e Turan.  Pronti via e si capisce subito l'aria che tira.

Sulla fascia sinistra Jordi Alba e Nolito fanno male alla difesa turca, ma ancora una volta è Piquè ad avere la chance per sbloccarla: su calcio d'angolo colpisce di testa a botta sicura, ma la schiaccia troppo. Il vantaggio è solo rinviato. Al 35' comincia probabilmente un nuovo Europeo per Alvaro Morata. L'attaccante della Juve, imbeccato da un perfetto cross di Nolito, con una spizzata di testa mette la palla all'incrocio e sblocca la partita.

La Turchia subisce il contraccolpo e dopo due minuti la Spagna va ancora a segno: tocco di Fabregas in mezzo, Topal nel tentativo di liberare confeziona un assist al bacio per Nolito che buca per la seconda volta Babacan. Nella ripresa la Spagna potrebbe dilagare e dopo quattro minuti chiude definitivamente i giochi con un colpo di genio di Iniesta che pesca di esterno destro Jordi Alba, tocco di prima a Morata infila Babacan per la prima doppietta di questo Europeo. Nell'ultima mezzora classico tiki taka di scuola spagnola: palla congelata e forze risparmiate per le prossime partite.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X