Domenica, 06 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Impresa Tamberi, l'azzurro è campione del mondo di salto in alto indoor
A PORTLAND

Impresa Tamberi, l'azzurro è campione del mondo di salto in alto indoor

Ha vinto con la misura di 2,36 metri la gara iridata a Portland, negli Stati Uniti
campionato mondiale, salto in alto, Sicilia, Sport
Gianmarco Tamberi: l'atleta azzurro campione del mondo di salto in alto indoor

ROMA. Impresa di Gianmarco Tamberi: l'atleta azzurro si è laureato campione del mondo di salto in alto indoor vincendo con la misura di 2,36 metri la gara iridata a Portland, negli Stati Uniti.

Costretto nelle retrovie da una serie di errori alle misure più basse, Tamberi ha ribaltato l'esito della prima superando i 2,33 alla terza prova a disposizione e poi volando oltre i 2,36 al primo tentativo.

L'atleta delle Fiamme gialle originario di Civitanova Marche ha superato il britannico Robert Grabarz e lo statunitense Erik Kynard, entrambi fermi a 2,33.

«È una sensazione bellissima anche se non mi fermo per questo, anzi, continuerò a lavorare per quello che è il mio vero obiettivo stagionale, i Giochi olimpici di Rio». Gianmarco Tamberi esprime tutta la sua gioia per l'oro conquistato ai Mondiali Indoor di Portland, ma allo stesso tempo guarda già alle Olimpiadi di Rio. "Ad un certo punto in me, in pedana, è scattato qualcosa: non potevo più cercare solo di risolvere i problemi tecnici, dovevo semplicemente saltare, tirando fuori tutto quel che avevo". «Dopo il salto a 2,33 - ha aggiunto Tamberi - ho capito che avrei potuto fare di più».

Nottata indimenticabile per l'atletica italiana. Gianmarco Tamberi è il sesto azzurro a fregiarsi del titolo di campione del mondo indoor nella ultratrentennale storia della manifestazione, quindici anni dopo l'ultima volta (a Lisbona 2001 Paolo Camossi fu oro nel triplo).

Il marchigiano vince il salto in alto con 2,36 (quota superata al primo tentativo), al termine di una gara tutta di rincorsa, condizionata in avvio
dagli errori sulle misure più basse. L'argento va al britannico Grabarz (2,33), il bronzo allo statunitense Kynard (stessa misura). Marco Fassinotti è nono con 2,25.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X