Venerdì, 22 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Messina-Akragas, derby scacciacrisi dopo 30 anni
LEGA PRO

Messina-Akragas, derby scacciacrisi dopo 30 anni

di
Stasera ritorna un derby storico tra due squadre che non attraversano un buon periodo. C’è voglia di riscatto, ma anche il timore di incassare un altro stop

MESSINA. Messina e Akragas tornano stasera ad affrontarsi dopo trent’anni. L’ultima volta era Il 19 maggio 1985, campionato di serie C-1. Schillaci al 15’ e Catalano dal dischetto al 33’ firmarono l’affermazione dei giallorossi per 2-0. Il Messina finì terzo, l’Akragas fu retrocesso in C-2. Stasera le due «cugine» si ritrovano e cercheranno di farsi male per cancellare un mese di amarezze. Il Messina ha racimolato due pareggi e due sconfitte nelle ultime quattro partite, l’Akragas addirittura 4 ko di fila. C’è voglia di riscatto, ma anche tanta paura in entrambe.

Di Napoli in emergenza
Spezzare la serie negativa, cancellare il digiuno di gol che dura da quattro giornate, rilanciarsi in classifica e prepararsi a un mercato scoppiettante che potrebbe cambiare le prospettive. Il Messina non ci sta a fare la comparsa in questa Lega Pro. Ufficialmente punta solo alla salvezza ma dopo aver assaggiato il sapore del primato vuole lottare per il vertice.
Legrottaglie stringe i denti
A Messina per rialzare la testa dopo quattro sconfitte consecutive. L'Akragas prova a tirarsi fuori dalla crisi di risultati e di gioco. «Dopo la partita di domenica scorsa contro il Foggia - ha detto l'allenatore Nicola Legrottaglie alla vigilia - respiriamo un'aria diversa. Nonostante la sconfitta abbiamo conquistato la tifoseria che ci ha applaudito e incitato. Adesso vogliamo riscattarci tornando a fare punti anche se non sarà facile perché affrontiamo una delle squadre più forti del campionato e la sfidiamo nel suo stadio che ha un fascino fuori dal comune. In circostanze del genere altre volte ci siamo esaltati, speriamo - aggiunge il tecnico - che possa essere così anche questa volta».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X