Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
MOTO

Valentino Rossi ricorre al Tas contro le sanzioni

I legali del campione fanno appello al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna

BOLOGNA. Valentino Rossi ricorre contro la sanzione dei Commissari Fim il 25 settembre per il contatto con Marc Marquez nel Gp di Sepang. I patrocinatori del pilota della Yamaha - spiega una nota firmata dall'avvocato Massimiliano Maestretti di Lugano - hanno depositato appello al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna contro la decisione.

La sanzione disposta dalla Direzione di gara era l'ultimo posto in griglia a Valencia, nel Gp che chiuderà la stagione 2015 del motomondiale, e tre punti di penalizzazione sulla licenza, per il gesto di reazione al tentativo di sorpasso di Marquez, con conseguente caduta e ritiro dello spagnolo.

Intanto dopo l'ex presidente della Ferrari Montezemolo anche Sebastian Vettel si è schierato al fianco di Valentino. Alla vigilia del Gran Premio di Formula 1 in Messico il pilota tedesco della Ferrari ha preso le difese del pilota italiano della Yamaha dicendosi ottimista sulle possibilità del Dottore di conquistare il suo decimo titolo. ''Rossi in Malesia ha fatto la cosa giusta - ha detto Vettel dal Motorhome Ferrari del circuito di Città del Messico - Ha ancora la possibilità di vincere, è un combattente per natura. E' un lottatore spero possa vincere il suo decimo Mondiale''.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X