Venerdì, 24 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport A Pechino anche Errani battuta, fuori tutte le azzurre
TENNIS

A Pechino anche Errani battuta, fuori tutte le azzurre

ROMA. Niente semifinali a Pechino per Sara Errani, unica delle quattro azzurre al via approdata ai quarti. La 28enne romagnola, numero 20 del tennis mondiale, è stata battuta per 0-6 6-3 7-5, in due ore e 11', dalla svizzera Timea Bacsinszky, due anni più giovane e tre gradini più in alto nel ranking, che si è aggiudicata la terza delle loro quattro sfide. Dopo la partenza a razzo di Sara, con otto game a zero, la Bacsinszky, che nel primo turno aveva eliminato Camila Giorgi, ne mette a segno cinque di fila, ne lascia uno all'azzurra e poi chiude il secondo set. Nel terzo, la 26enne di Losanna si porta sul 3-0, ma è raggiunta dalla Errani. Si va avanti combattendo punto a punto fino al 12/o gioco, quando, con un doppio fallo, Sara regala a Timea la prima palla break, che è anche un match point.

A Pechino la Errani - che nei turni precedenti aveva superato la numero 4 del mondo, la ceca Petra Kvitova, poi la francese Caroline Garcia e la tedesca Andrea Petkovic - ha stabilito comunque un record: è diventata la prima azzurra a raggiungere i quarti di finale in tutti e quattro i tornei Wta Premier nella stessa stagione. Nel 2013 li aveva centrati a Indian Wells, Miami e Madrid: quest'anno ci è riuscita anche nel quarto.    Le altre italiane in lizza nel China Open - torneo con montepremi di oltre 5,5 milioni di dollari, in corso sul cemento nel Beijing Olympic Park della capitale cinese -, Flavia Pennetta e Roberta Vinci, vincitrice e finalista degli Us Open, sono uscite ieri nel terzo turno, sconfitte rispettivamente dalla russa Anastasia Pavlyuchenkova e dalla statunitense Bethanie Mattek-Sands.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X