Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
BASKET

Capo d’Orlando espugna Caserta, salvezza più vicina

CASERTA. L'Upea Capo d'Orlando espugna il Palamaggiò di Castel Morrone costringendo la Pasta Reggia Caserta alla diciassettesima sconfitta in campionato. Per l’Upea la classifica ora sorride e la salvezza è più vicina. I bianconeri, invece, pessimi sotto le plance (29 rimbalzi contro i 41 degli ospiti) restano ultimi a quota sette punti in una situazione quasi disperata. Nel primo quarto la Pasta Reggia è molto efficace dalla linea dei tre punti realizzando cinque triple, con Antonutti e Tommasini molto incisivi (2/2 per entrambi); Capo d'Orlando però, trascinato da un Henry con il 75% al tiro (otto punti nei primi 10') resta in scia e chiude il parziale con un possesso di svantaggio (21-19 per Caserta).

Dopo il primo intervallo breve il quintetto di Griccioli mette molta aggressività sul parquet e torna in vantaggio con i canestri di Mc Gee ma i ragazzi di Esposito continuano a sbagliare poco dalla lunga distanza e con Ivanov e Antonutti piazzano il break che permette ai locali di chiudere con un punto di margine i primi 20' (43-42). Caserta inizia subito forte al rientro sul parquet con un break di 5-0 e l'ottava bomba della serata realizzata da Scott (48-42).

Capo d'Orlando, trascinata dalle bombe del veterano Basile e di Archie, risponde però con un contro-break di 10-0 e scappa. I locali provano a rientrare con la tripla di Mordente ma Henry sul fil di sirena ristabilisce due possessi di distanza con un tiro quasi da metà campo (62-56). I siciliani continuano a correre e a far girare palla velocemente e con un iniziale break di 11-0 si portano sul +17 (73-56); Caserta molla tra le proteste dei tifosi. Finisce 83-70 per gli ospiti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X