Venerdì, 05 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La Ferrari vola, Marchionne: "Bene ma non mi aspetto miracoli"
FORMULA 1

La Ferrari vola, Marchionne: "Bene ma non mi aspetto miracoli"

Il presidente del Cavallino commenta i primi test in vista del campionato. "Ho fiducia nel lavoro della scuderia"
Ferrari, formula 1, test, Sergio Marchionne, Sicilia, Sport
Sergio Marchionne

NEW YORK.  «Ho tanta fiducia nella scuderia e nel lavoro dei ragazzi. Stanno facendo un capolavoro, bisogna essere orgogliosi del loro lavoro». Lo ha detto il presidente della Ferrari Sergio Marchionne, parlando a margine di un convegno Italia-Usa a New York. I primi test hanno dato risultati incoraggianti per la rossa di Maranello. «Sono incoraggiato dal rendimento della nuova monoposto, ma una cosa è  fare un giro veloce, un'altra fare una gara intera. C'è entusiasmo, stanno facendo un grande lavoro. Vedremo quando parte la F.1 in Australia, non mi aspetto miracoli, l'importante è vedere il progresso dell'auto».

Chi ben comincia è a metà dell'opera. Il detto popolare forse in Formula 1 conta fino ad un certo punto, considerando il vero valore dei tempi nei test invernali, ma è certo che partire davanti a tutti per la Ferrari può costituire un segnale davvero incoraggiante dopo una stagione disastrosa. E così nei giorni scorsi la Rossa ha segnato la migliore prestazione cronometrica a Jerez de la Frontera dove Kimi Raikkonen ha migliorato il tempo fatto dal compagno di squadra Sebastian Vettel e fino a ieri rimasto imbattuto dall'inizio della prima sessione di prove sul circuito spagnolo. Ultima giornata di test, in vista del via del Mondiale in Australia a Melbourne il 15 marzo, rallentata al mattino dalle condizioni dell'asfalto, a lungo umido, fattore che non ha permesso ai team presenti in pista di segnare tempi significativi.

Quando l'asfalto si è finalmente asciugato, Raikkonen, effettuati alcuni controlli ai box, ha ripreso la pista con gomme da asciutto risultando il più veloce della mattina (1'22«537). Nel pomeriggio il lavoro della Ferrari si è concentrato su diverse prove di pneumatici e regolazioni con Raikkonen che riesce a migliorarsi di 1 secondo, con le gomme morbide. Il finlandese piazza un 1'20»841 migliore seppur di poco dell'1'20«984 stabilito da Vettel lunedì scorso. Dietro a Raikkonen, ma ben distanti, la sorprendente Sauber di Marcus Ericsson in 1'22»019 e la Mercedes di Lewis Hamilton con un 1'22'172, sempre al comando però in termini di chilometri percorsi.

«Durante l'inverno - ha detto Raikkonen al termine dei test come riporta il sito media della Ferrari - abbiamo fatto un bel salto in avanti, questa monoposto è decisamente migliore di quella 2014. È tutto il 'pacchettò che ha fatto progressi; ma il lavoro da fare è ancora tanto. Non facciamo confronti con la concorrenza, abbiamo lavorato per noi stessi, senza guardare a quello che facevano gli altri. I tempi ottenuti - aggiunge il finlandese - quindi contano relativamente, l'importante è che abbiamo messo assieme un buon numero di giri senza veri problemi. Oggi le condizioni non erano proprio facili, c'era troppo vento in pista, ma in fondo è stato così per tutti. Ribadisco che adesso abbiamo una buona base per iniziare lo sviluppo». I prossimi test di F1 sono in programma sul circuito di Barcellona dal 19 al 22 febbraio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X