Mercoledì, 21 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport La magia di Pirlo illude, un altro pari con la Croazia

La magia di Pirlo illude, un altro pari con la Croazia

Azzurri a lungo padroni del campo, sprecata una grande occasione di fare il salto decisivo verso i quarti di finale dell'europeo. Adesso i quarti sono a rischio: potrebbe non essere sufficiente battere l’Irlanda di Trapattoni

POZNAN. Comanda il gioco, spreca e si condanna a soffrire: l'autolesionista Italia di Prandelli, inutilmente padrona del campo per gran parte della partita con la Croazia, dissipa nel pomeriggio di Poznan una grande occasione di fare il salto decisivo verso i quarti di finale dell'europeo.
Il secondo 1-1 dopo quello all'esordio contro i campioni del mondo mette gli azzurri in condizione di dovere vincere nell'ultima gara contro i verdi di Trapattoni: e potrebbe anche non bastare, come insegna l'esperienza del torneo del 2004 in Portogallo.
Eppure l'europeo giocato finora dagli azzurri non meriterebbe questa suspense: perché alla brillante gara contro la Spagna ha fatto seguito una diligente interpretazione della rognosissima gara contro i croati. Che non sono certo superiori agli azzurri, come invece indica il ranking Fifa (ottavi loro, 12/mi gli uomini di Prandelli), ma vantano discreta qualità fisica, tecnica e psicologica. E invece l'Italia ha giocato un buon primo tempo, chiuso in vantaggio di misura grazie ad una magia di Pirlo su punizione e ai guizzi di Cassano, politicamente scorretto ma calcisticamente assai evoluto quando sta bene.
Nella ripresa ha gestito a lungo con sicurezza la situazione, riservando ai tracotanti avversari (fischiato ancora una volta l'inno di Mameli, qualche buuh a Balotelli, fumogeni in campo: questo lo 'score' dei tifosi, quanto ai giocatori si sono fatti notare soprattutto per i tanti falli, un paio di tiri in porta da lontano. Fino al momento del pasticcio, quasi alla mezz'ora della ripresa: quando, su cross 'telefonato' dalla sinistra, Chiellini ha bucato clamorosamente lasciando la palla a Mandzukic, che da due passi ha realizzato il suo terzo gol all'europeo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X