Giovedì, 23 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Guendalina Tavassi choc, volto tumefatto e lividi sul corpo: "Non posso dirvi chi è stato"
L'AGGRESSIONE

Guendalina Tavassi choc, volto tumefatto e lividi sul corpo: "Non posso dirvi chi è stato"

Guendalina Tavassi si mostra su Instagram con il volto tumefatto, segno delle botte ricevute durante un’aggressione che è ancora avvolta nel mistero
aggressione, tv, Guendalina Tavassi, Sicilia, Società
Guendalina Tavassi

Guendalina Tavassi si mostra su Instagram, dopo due giorni di assenza dai social, con il volto tumefatto, segno delle botte ricevute durante un’aggressione che è ancora avvolta nel mistero.

L’ex gieffina sa però benissimo chi è stato a ridurla così ma non lo svela: "Innanzitutto volevo ringraziarvi perché mi avete mandato un sacco di messaggi. Non posso raccontare purtroppo quello che è successo perché è tutto in mano agli avvocati. Non posso dirvi chi è stato”, ha affermato nelle clip video.

“Da domani mi truccherò completamente e mi metterò un filtro, non solo su Instagram ma anche nella vita, come ho sempre fatto. Purtroppo o per fortuna ho sempre mascherato e cercato di reagire in questo modo, sorridendo. A volte quindi non vengo capita, qualcuno può pensare che stia scherzando, che non sia vero”, ha aggiunto. “Ho reagito in questo modo perché forse nella mia vita ne ho passate tante, forse troppe e non ho più lacrime. Non sta male solo chi si mette a letto per giorni interi al buio con la camomilla e la copertina. Io maschero anche perché ho dei figli, anche se magari sto peggio di tutti”, ha continuato.

La vita va avanti, non dovete permettere a nessuno di rovinare la vostra vita e fermare tutto ciò che di bello state facendo”, ha quindi proseguito.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X