Mercoledì, 01 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Un lussuoso treno stile “Dolce Vita” in viaggio anche in Sicilia: i tre itinerari
IL VIAGGIO

Un lussuoso treno stile “Dolce Vita” in viaggio anche in Sicilia: i tre itinerari

di

In un mondo che torna a correre per viaggi e per turismo, forse ancora più velocemente, ma con qualche paura ancora addosso, ecco una proposta rilassante che sbuca dal passato: si tratta del “Treno della Dolce Vita”, un lussuoso convoglio ferroviario che conserva il sapore delle eleganti linee che collegavano le principali città italiane a metà ‘900.

Il progetto trova realizzazione in una collaborazione tra Arsenale, una società nel segmento della migliore ospitalità, e Trenitalia. Saranno cinque i treni allestiti secondo il design italiano d’epoca. Percorreranno tutta la penisola, da Nord a Sud, attraversando 14 regioni.

I treni sono completamente rinnovati e allestiti, a cominciare dagli arredi dei vagoni, con il contributo dei più importanti maestri del design italiano come Carlo Scarpa, Gio Ponti, Osvaldo Borsani, Piero Fornasetti, Ignazio Gardella, Lucio Fontana e Alberto Burri. Oltre 16mila km le linee ferroviarie percorribili, di cui 7mila non elettrificate, per una stima di oltre 80mila passeggeri trasportati entro il 2026. Il primo viaggio per l’Italia partirà a gennaio 2023.

Tre gli itinerari per la Sicilia: il Triangolo di Trapani, un viaggio che si snoda nella costa ovest dell’isola lungo la linea ferroviaria Palermo-Trapani e che toccherà Salemi-Gibellina, Mazara del Vallo e Trapani. La Sicilia da Bere, un lungo tour circolare che inizia a Palermo e che tocca Agrigento, Licata, il castello di Donnafugata, Catania, Taormina e Messina, con visita a quattro cantine, Planeta, Donnafugata, Principi di Butera e Benanti. E, infine, la Sicilia Barocca, un altro lungo tour che parte e arriva a Palermo e che toccherà Caltanissetta, Enna, Siracusa, Noto, Modica, Ragusa Ibla e Agrigento.

Il concept del treno è ispirato alla “Dolce Vita” romana degli anni ‘60, un periodo storico di grande fervore artistico e culturale. Sono gli anni del boom economico, dominati dalla voluttuosa ricerca della bellezza, del piacere e del benessere. L’atmosfera della “dolce vita” coniugata con l’eleganza e il savoir-faire italiano.

Ciascun convoglio ferroviario viaggerà con 11 carrozze, allestite con 12 cabine deluxe e 20 suite, per un totale di 32 cabine per treno e una capienza totale di 64 passeggeri. I servizi a bordo comprendono alta ristorazione, intrattenimento e Lounge Bar, in collaborazione con cuochi e bartender di fama internazionale. Saranno possibili tratte riservate, con offerte create “ad hoc” ala scoperta di luoghi unici vicini alle rotaie.

Un viaggio inaugurale è stato offerto alla stampa: il treno d’epoca, degli anni ’20, è stato trainato da una locomotiva E646 del 1958 di Fondazione FS. Erano presenti Paolo Barletta CEO Arsenale SpA, Luigi Cantamessa Direttore Generale Fondazione FS Italiane e Giancarlo Cancelleri sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili.

Partito da Palermo Centrale, il convoglio si è diretto alla volta di Cefalù, e dalla località costiera ha fatto ritorno al capoluogo. Una cena leggera, gourmet, è stata preparata dallo chef Giuseppe Costa del “Il Bavaglino” di Terrasini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X