Domenica, 17 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società La Sicilia occidentale protagonista di "Linea Blu", alla scoperta delle Isole Egadi
RAI 1

La Sicilia occidentale protagonista di "Linea Blu", alla scoperta delle Isole Egadi

Sicilia, Società
Cala Rossa – Sicilia. Una scogliera immersa in una mare davvero cristallino, quasi trasparente. Viene ritenuta da molti la spiaggia più bella della piccola isola delle Egadi. Consigliato a chi ama il mare e non si preoccupa di stare un po’ meno comodo.

Questa settimana Donatella Bianchi, assieme alla sua squadra, andrà alla scoperta della Sicilia occidentale, nella puntata di Linea blu, in onda oggi sabato 28 novembre, alle 14.20 su Rai 1. A bordo di un gozzo con vela latina, una barca con una lunga storia alle spalle, navigherà alla scoperta delle isole Egadi.

Qui tra Favignana, Marettimo, Levanzo e le altre piccole isole dell’arcipelago, farà scoprire l'unicità di un mare ricco di vita, insieme all’Area Marina Protetta delle Egadi che, con i suoi quasi 54mila ettari, è la più grande d’Europa. E che custodisce grandi tesori: la foca monaca, immortalata più volte dalle «fototrappole» tra grotte e anfratti di Marettimo.

E poi uno dei posidonieti più estesi del Mediterraneo, protetti dall’Amp e dall’Unione Europea. Un sistema di boe per ormeggio, allestito ogni estate, protegge queste preziose piante dalle ancore delle imbarcazioni. Sott'acqua, poi alla scoperta di un altro tesoro, il corallo nero, che cresce a grandi profondità e offre uno spettacolo unico con i suoi rami che fluttuano nella corrente. Sullo splendido mare di Favignana si affacciano le cave di tufo, che per millenni sono state sfruttate per l’estrazione, dando vita a un insieme di cunicoli unico.

Grazie a una nuova app, sarà possibile visitare l’interno delle cave: viaggio virtuale e molto suggestivo tra natura e storia. E poi a terra, tra Favignana e Marettimo, tra pesca e antiche tradizioni gastronomiche. Fabio Gallo, invece, sarà nelle Marche, tra i canyon della Gola di Furlo e il fiume Metauro, per un percorso in canoa tra natura e storia fino al Parco Fluviale di Fossombrone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X