Sabato, 07 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
ALMANACCO

11 novembre, l'estate di San Martino tra storia e leggenda: come nasce

almanacco, Sicilia, Società
San Martino

Oggi 11 novembre si celebra San Martino, protettore dei pellegrini, dei viandanti di un tempo. Ma l'11 novembre è noto per essere l'Estate di San Martino, legata proprio alla vita del santo, anche se quest'anno è un giorno di maltempo tanto che in Sicilia è stato emesso un avviso di allerta arancione.

Ecco cosa racconta la leggenda: “Un giorno d`autunno, l’11 novembre probabilmente, mentre usciva a cavallo da una delle porte della città francese di Amiens, dove viveva, vide un povero, mezzo nudo e tremante per il freddo. Martino si impietosì e sguainò la spada, tagliò il suo bel mantello di lana e ne diede la metà al povero. Immediatamente il sole si mise a scaldare come in estate. Per questo motivo, si chiama l'estate di San Martino quel periodo agli inizi di novembre in cui spesso accade che la temperatura si faccia più mite”.

Molto spesso, ma non certo quest'anno, l'11 novembre è una giornata soleggiata, più per ragioni meteo climatiche che per effetto della leggenda.

La storia del santo invece racconta che San Martino di Tours nacque intorno al 317 D.C da una nobile famiglia. Dopo la storia-leggenda del mendicante, si convertì, fu battezzato e dopo vent'anni di carriera militare, divenne Vescovo di Tours. Il suo mantello miracoloso, quello della leggenda fu conservato come reliquia dai Re Merovingi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X