Martedì, 15 Ottobre 2019
PAROLA AI LETTORI

Studenti in classe col telefonino: sì o no? Il sondaggio di Gds.it

Studenti in classe col telefonino: sì o no? È il quesito che Gds.it lancia sulla pagina Facebook del Giornale di Sicilia.

Il sondaggio prende spunto da una notizia pubblicata questa mattina: allo "Jacopo del Duca Diego Bianca Amato" di Cefalù ai ragazzi è vietato l'uso del cellulare ma con due break durante la mattinata per inviare messaggi e telefonare.

La preside, Antonella Cancila, ha accolto la proposta degli studenti  e così per alcuni minuti, fra la prima e seconda ora e fra la quinta e sesta ora, potranno accendere i loro smartphone per inviare messaggi.

Nel sondaggio, pubblicato nella pagina Facebook del Giornale di Sicilia, i lettori possono scegliere se votare sì (favorevoli all'uso del cellulare a scuola) o no (contrari). Per partecipare c'è tempo fino alle 13.

L'iniziativa della scuola di Cefalù torna ad accendere i riflettori su un tema molto discusso dall'opinione pubblica e che all'inizio di quest'anno era stato anche al centro di un dibattito nel mondo della politica.

Tra le norme contenute nel decreto legge che puntava a reintrodurre l'educazione civica nelle scuole primarie e secondarie, c'era anche la proposte di legge che mirava a vietare l'utilizzo dei cellulari nelle scuole, salvo in casi particolari, nei luoghi e negli orari dell’attività didattica. Un'idea che però non trovò il favore dell'ex ministro dell'Istruzione Bussetti e che non ebbe un seguito. Ad avanzare la proposta erano state Giorgia Latini della Lega e l'ex ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini, esponente di Forza Italia.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X