Giovedì, 25 Aprile 2019
DAL GDS IN EDICOLA

Le leggi in Qatar le scrive una marsalese: "Qui le donne ambiziose come le occidentali"

È arrivata in Qatar direttamente da Marsala - ma ha lavorato in giro per il mondo - Luigia Ingianni, 48 anni, avvocato specializzato in diritto del lavoro e privacy. Ingianni, come si legge nel Giornale di Sicilia di oggi, sta contribuendo allo sviluppo di alcune fra le più importanti leggi sul lavoro e la privacy dello Stato della penisola araba che si affaccia sul Golfo Persico e dove si disputeranno nel 2022 i campionati mondiali di calcio.

«La nuova legge sulla sicurezza sul lavoro su cui stiamo lavorando insieme al Qatar Financial Centre (QFC, la società governativa per cui lavoro), il ministero della Salute pubblica ed il ministero del Lavoro, riguarderà anche gli addetti del settore delle costruzioni di stadi e infrastrutture per i mondiali 2022», spiega Ingianni. L'avvocato ha spiegato anche come il ruolo della donna sia fortemente sentito e la sua figura emancipata: "Ciò che ha caratterizzato la mia crescita personale e professionale in Qatar è stato soprattutto il rapporto con le donne qatarine: cordiali, culturalmente aperte e disponibili, decisamente predisposte a considerare la diversità culturale una ricchezza vera piuttosto che un ostacolo".

L'articolo e l'intervista completa nell'edizione di oggi del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X